CAMAIORE. Si assume tutte le resposabilità, ed è pronto a dimettersi. E’ Mauro Santini, personaggio di spicco del Pdl camaiorese, e responsabile della campagna elettorale del centrodestra a parlare. E a rispondere ai malumori sollevati in questi giorni da alcuni esponenti di centrodestra, come ad esempio il direttivo di “Cittadini al Governo”
 Questo il testo, integrale, del suo intervento. “Nessuno mette in dubbio – scrive Mauro Santini – la validità della candidatura a sindaco di Alberto Matteucci, a partire dal primo cittadino fino a tutte le forze politiche e civiche che hanno aderito alla coalizione che si è formata intorno a lui”.
“L’unica critica viene mossa sulle modalità con cui è stata condotta fin qui la campagna elettorale. Bene, poiché il responsabile della campagna elettorale mediatica sono io, mi assumo tutta la responsabilità e sono pronto a lasciare questo incarico subito, senza se e senza ma. Ho sbagliato a giubilare per otto mesi, da gennaio ad agosto, l’operato dell’amministrazione Bertola? Ne faccio ammenda. Ho sbagliato a inviare, successivamente, messaggi inneggianti alla continuità amministrativa, pubblicizzando solo le forze politiche della coalizione? Ne faccio ammenda. Ho infine sbagliato ad aggiungere alla pubblicizzazione dei contatti on- line l’immagine, finalmente, del candidato sindaco, che da più parti veniva richiesta, poiché Alberto Matteucci non è mai stato “un uomo da palcoscenico” e quindi era neccessario farlo conoscere anche fisicamente? Ne faccio ammenda.
 “Cedo volentieri – aggiunge Santini – questo incarico a chi, nella coalizione, ha idee più valide e condivise delle mie e mi scuso pubblicamente con l’amico e candidato sindaco Alberto Matteucci se gli ho causato problemi. Magari qualche attivista della coalizione dovrebbe interessarsi anche di organizzare incontri con i cittadini al candidato, vista la necessità così tanto ribadita di farlo conoscere, ma ricordo che a tutt’oggi gli oltre cento appuntamenti ai quali ha partecipato Alberto Matteucci sono stati tutti, eccetto uno, organizzati dal suo staff e da elementi del Pdl. Comunque questo è il passato! Ci sono ancora 3 mesi fino a quel “benedetto” 6 maggio e la coalizione ha tutto il tempo per gestire in modo ottimale la campagna elettorale, spero ardentemente finalmente scevra da ambiguità e incertezze”.
“Resto comunque a disposizione, fino in fondo, del candidato e del mio partito, fosse anche solo per attaccare i manifesti”.
(Visitato 41 volte, 1 visite oggi)
TAG:
Alberto Matteucci amministrative 2012 camaiore Mauro Santini PDL

ultimo aggiornamento: 06-02-2012


SINISTRA COMUNE RINNOVA IL DIRETTIVO

MORATTI A VIAREGGIO: “L’INTER PUO’ ANCORA LOTTARE PER LO SCUDETTO”