VIAREGGIO. “Poiché in questi giorni si sente parlare più del solito di Parco e sviluppo del nostro territorio sia da imprenditori che dal neo-eletto presidente del parco Manfredi, la Per Torre del Lago ritiene a ribadire che il Comune deve essere il principale attore in un rapporto paritetico con il parco, dove le scelte e le posizioni future di sviluppo devono essere sue priotarie senza veti preconcetti o rigide visioni e dove il dialogo ne deve essere il pricipale attore.” A scriverlo in una nota è la lista civica Per Torre del Lago.

“Ad oggi dobbiamo constare che nonostante gli sforzi fatti di apertura e collaborazione, che per anni erano rimasti inattesi e che ultimamente hanno dato i suoi frutti, l’Ente Parco si dimostra ancora troppo restrittivo in un’ottica di massima collaborazione.

“È infatti anche da sottolineare, fra le tante cose, che ad oggi non è presente nel consiglio direttivo del parco un rappresentate che sia espressione diretto dell’amministrazione comunale.

“La Per Torre del Lago è assolutamente cosciente che il nostro territorio debba essere salvaguardato e protetto da chiunque voglia offenderlo e privarlo delle sue bellezze naturali ribadisce.

“Al tempo stesso, siamo anche convinti che tutto questo non debba assolutamente portare all’immobilismo.”

(Visitato 14 volte, 1 visite oggi)

“LA SINISTRA GUARDI AI MOVIMENTI E DIFENDA IL BENE COMUNE”

BERTOLA CAPOLISTA, ECCO LA SQUADRA DELL’UDC DI CAMAIORE