LUNARDINI RITROVA I NUMERI PER GOVERNARE?

 VIAREGGIO. La Dc di Gigi Sugliano e di Michele Di Santo. Potrebbero essere loro ad assicurare i numeri necessari all’amministrazione Lunardini per andare avanti, dopo le dimissioni presentate e ritirate nell’ultimo mese.

“La situazione politica – scrive la Dc – nella nostra città ha assunto in questi ultimi giorni una accelerazione più protesa verso le future alleanze che mirata ai reali interessi della nostra comunità. Alcune settimane fa avevo assunto una decisione sofferta, quella di uscire dal Partito nel quale ero stato eletto, il Popolo della Libertà, e di aderire al Gruppo consiliare dell’Udc. Una decisione provocata da alcune inerzie che avevano caratterizzato comparti per me importanti della Pubblica amministrazione verso i quali avevo proteso ogni mia energia. L’entrata nel Gruppo Udc doveva servire a rilanciare l’attività programmatica della Maggioranza e a determinare un’inversione di rotta. Non è andata così. Dagli incontri ai quali ho assistito ho avvertito nettamente che le intenzioni della dirigenza locale dell’Udc sono decisamente tese a configurare un nuovo scenario e con una ipotesi di alleanze che ne snaturano l’essenza stessa del mio essere”.

“Mantengo fede alle mie intenzioni e nella prosecuzione dei miei ideali aderisco convintamene al Partito della Democrazia Cristiana Toscana per proseguire con essa una battagli di ideali che hanno caratterizzato per intero la mia vita ed il mio impegno. Non voterò, con scienza e coscienza,  alcuna sfiducia all’Amministrazione comunale e con cui mi confronterò con onestà intellettuale per riordinare quegli obiettivi di fine mandato che la città tutta attende. Viva soddisfazione esprime il Vice Coordinatore Regionale Gigi Sugliano che con l’occasione dichiara l’apprezzamento per la persona del Dott. Michele Di Santo per l’azione svolta in questa consiliatura e per gli interventi futuri.

“La Democrazia Cristiana Toscana che sta riorganizzandosi capillarmente in tutto il territorio regionale e nazionale sarà elemento di stimolo e di proposta per l’area moderata, collocazione naturale ed irrinunciabile della propria azione politica.

“La Democrazia Cristiana Toscana unitamente al Dott. Michele Di Santo esprime in questa sede, guardando alle effettive necessità della città, ed alla reale crisi economico-nazionale ed in particolar modo del nostro comune, ancora un atto di estrema sensibilità onde evitare un commissariamento che graverebbe sicuramente sulle tasche di tutti i cittadini, pare del tutto inutile paragonare l’avvenuta di un Commissario risolutiva come in altri comuni ( es. Bologna, Parma, ecc. ) in quanto il bilancio di questi ultimi non gravava nell’assoluto stato di crisi che da anni grava il nostro comune grazie alle politiche dissolutorie della sinistra nei decenni precedenti.

“L’impegno del Dott. Di Santo, in sede consiliare, sarà ancor maggiormente presente nel portare avanti quelle proposte costruttive di cui la città tutta sente la necessità di una celere realizzazione in questo ultimo fine mandato”.

Aggiornato il: 06-04-2012 16:25