PIETRASANTA. Con la fine dell’anno scolastico, si chiude anche il progetto di prevenzione ed intervento sui disagi scolastici denomnato l’Intreccio. Partecipavano attivamente all’iniziativa, già dallo scorso anno, le scuole materne e primarie, e da quest’anno anche la scuola media dell’Istituto Comprensivo 1 di Pietrasanta. Il progetto consisteva in una serie d’incontri tenuti dagli psicologi Iacopo Bertacchi, Marica Esposito e Barbara Cecchinelli e dalla pedagogista Antonella Dell’Amico che si recavano nella classi delle materne e delle primarie che ne avessero fatto richiesta, coinvolgendo gli alunni in conversazioni con insegnanti e dottori per aiutarli ad affrontare situazioni comportamentali ed emotive difficili. Gli incontri si svolgevano in classe invitando i bambini a parlare dei propri problemi sia con i compagni che con le maestre in un clima partecipativo ed attivo. Gli psicologi hanno rilevato che i disagi più comuni erano legati a situazioni familiari difficili e problemi di socializzazione all’interno della classe con gli altri alunni.

 Gli incontri erano volti alla prevenzione ma anche alla cura dei disagi manifestati, presenti soprattutto nelle scuole medie, dove, grazie all’adozione di uno sportello d’ascolto, alunni, genitori ed insegnanti potevano parlare con gli psicologi.

 “Tra gli adolescenti, i problemi più comuni – riferisce Carla Pucci, vicepreside dell’istituto Comprensivo 1 di Pietrasanta – sono legati ad amicizie e rapporti interpersonali, oltre a difficili situazioni familiari in cui i ragazzi si trovano coinvolti. Abbiamo notato che ultimamente, oltre agli studenti, allo sportello si presentavano sempre più genitori”.

 “Questi dati confermano il fatto che il progetto ha avuto, sicuramente, un risvolto positivo dal punto di vista sociale e per i ragazzi; alcuni dei quali hanno trovato nei dottori delle vere e proprie figure di riferimento” afferma Iacopo Bertacchi, psicologo responsabile del progetto, aggiungendo: “Quest’anno, anche se avevamo la metà di ore a disposizione rispetto allo scorso anno, il progetto ha comunque portato ottimi risultati grazie anche all’ aiuto finanziario che l’associazione Lions Club Viareggio Versilia Host ci ha regalato.” Quest’anno, infatti, le risorse economiche per il progetto erano dimezzate, passando da una cifra di circa 11.000 euro investiti l’anno scorso a 4.500 euro. “Ci rivolgiamo a tutti gli enti pubblici e agli altri assessorati – conclude Bertacchi – affinchè vogliano collaborare al finanziamento di questo importante progetto per il prossimo anno”.

(Visitato 169 volte, 1 visite oggi)
TAG:
alunni Comune disagio intreccio pietrasanta scolastico scuola

ultimo aggiornamento: 29-05-2012


PESCA DI FRODO, INSEGUIMENTO IN PORTO

IL CARNEVALE DI VIAREGGIO VICINO AI TERREMOTATI: SANTINI TELEFONA A CENTO