(foto Pomella)
(foto Pomella)

CAMAIORE. Altro che 48 ore. A dirlo, con forza e chiarezza, era stato Andrea Favilla, della Federazione della Sinistra, nel primo discorso pubblico in consiglio comunale. “La nuova stagione si vedrà anche da quanto tempo ci  vuole per avere un appuntamento con un assessore. Nel giro di 48 ore al massimo il cittadino deve essere ricevuto e ascoltato”. Eppure l’Udc, con il consigliere Riccardo Bonuccelli, denuncia l’esatto opposto.

“Nel consiglio comunale di venerdì scorso – scrive – un consigliere della maggioranza ebbe a dire che la nuova stagione si vedrà anche dal fatto che entro 48 ore i cittadini verranno ricevuti da assessori e sindaco.

 “Non pare proprio essere così. Un cittadino, e solo dopo varie insistenze, è riuscito ad ottenere un appuntamento con l’assessore Sandra Galeotti del settore Risorse Umane per il giorno 22 giugno”.

 A questa Bonuccelli aggiunge altre critiche, rispetto allo stop della potabilità dell’acqua di questi giorni a Capezzano Pianore. “Molti cittadini – scrive Bonuccelli – sono altresì infuriati per la inadeguatezza e tempestività delle informazioni ricevute per l’acqua inquinata in metà territorio comunale. Qualcosa non funziona: dal dire al fare c’è di mezzo il mare”.

(Visitato 17 volte, 1 visite oggi)

FRANCESCO CERAGIOLI: “C’È UNA ANOMALIA NELLA NUOVA STAGIONE: PEZZINI HA UN PIEDE ALL’OPPOSIZIONE E UNO IN GIUNTA”

RIUNIONE PUBBLICA PER IL MOVIMENTO 5 STELLE VERSILIA