VIAREGGIO. La decisione non è ufficiale. Ma con molta probabilità all’esordio del “Carnevale estivo” di domenica prossima (24 giugno) i carristi, attesi per le premiazioni dell’edizione 2012, non ci saranno. E in forte dubbio anche l’altra data del Carnevale estivo, quella del 15 luglio.

L’associazione carristi ha tenuto in questi giorni una fitta serie di riunioni. Ma è quella a cui ha partecipato anche il presidente della Fondazione Carnevale, Alessandro Santini, che ha raggelato gli entusiasmi. È stato infatti comunicato ai carristi che per ricevere quei famosi 900 mila euro, dovranno attendere un’altra decina di giorni almeno. La goccia che ha fatto traboccare il vaso, potremmo aggiungere.

“Questa comunicazione – commenta infatti il presidente dell’associazione carristi, Fabrizio Galli – può pregiudicare tutto. Terremo oggi (20 giu) un’ulteriore riunione tra noi. Ma posso già dire che gli umori che ho raccolto non sono affatto positivi. Ci chiedono di uscire con i carri gratis, di prenderci le nostre responsabilità gratis, di chiamare i trattoristi gratis, e allo stesso tempo si rinvia ancora una volta il pagamento di una cifra che, ricordiamo, aspettiamo da metà gennaio”.

La Fondazione qualche giorno fa si era detta disponibile a fare un passo indietro. “Però poi vengono da noi con una festa preconfezionata, dove abbiamo ben poco da dire o da aggiungere. Ci chiedono di collaborare, e poi decidono loro quali carri usciranno in Passeggiata (Le Bigre, fratelli Bonetti e Breschi, ndr). Senza considerare che si farebbe una festa di domenica pomeriggio, con la gente che giustamente se ne va al mare, e che deve chiudersi entro le 20 perché poi la sera c’è la Nazionale che gioca. Insomma una festicciola per pochi intimi, sembrerebbe, una cosa organizzata a pezzi e bocconi. A questo punto non credo parteciperemo: non mi pare affatto un evento turistico. La Fondazione si dice disponibile al dialogo, poi continua a fare passi falsi uno dopo l’altro”. E andando di questo passo i problemi continueranno ad esserci anche tra un mese circa, quando sarebbe previsto il Carnevale Estivo.

A Galli preme sottolineare anche un altro aspetto, per smentire voci e chiacchiere che vede e legge su alcuni blog. “Qualcuno ci accusa di andare d’amore e d’accordo con la Fondazione solo perché c’hanno promesso di darci i soldi. Questo non è vero. Abbiamo anzi chiesto per ben due volte alla Fondazione di fare un passo indietro. E purtroppo non abbiamo la forza “politica” di farci rispettare. Il nostro obiettivo primario resta il Carnevale 2013. E che il nostro lavoro venga riconosciuto”.

(Visitato 50 volte, 1 visite oggi)

FURTO CON DESTREZZA: IN POCHI ATTIMI RUBA UN TELEFONINO, UN I-POD E MILLE EURO

RAPINA IN GIOIELLERIA A PIETRASANTA, BOTTINO DA 200 MILA EURO