CAMAORE. “Avevo visto giusto a proposito del Pezzini, che mantiene i piedi in due staffe?”. Lo scrive, alla luce dell’esito del voto in consiglio comunale per la nomina e la scelta dei membri della commissione elettorale, che tanto ha fatto discutere, Francesco Ceragioli, ex candidato a sindaco della lista “Costruiamo insieme il futuro”.
“Il 12 giugno – scrive Ceragioli – avevo denunciato questo caso anomalo nella politica camaiorese, che la lista del Pezzini sta in maggioranza (come da lui stesso dichiarato nella risposta alla stampa del 19 giugno), ma siede nelle file della minoranza, indebolendola ulteriormente. La vicende ora è emersa in tutta la sua contraddizione”.
“Mi meraviglio di Fabio Pezzini che ha voluto siedere tra la minoranza dichiarandosi nella maggioranza, è questo il frutto della tua lunga esperienza  politica si chiedono i cittadini di Camaiore? Bell’esempio di politica!”

“Ad Alessandro Del Dotto invece voglio domandare se questa è la politica della nuova stagione che stà arrivando a Camaiore: stiamo freschi nell’afa di luglio! Appena quattro mesi fa scriveva nel suo programma: ” Il consiglio comunale deve ritornare ad essere il luogo dove si confrontano, con continuità e serietà, diverse visioni dell’interesse pubblico e proposte di governo della  città, ponendo fine ad una stagione di decadenza e di svilimento del ruolo dell’assemblea cittadina, prodotta dall’idea sbagliata che chi governa sia il padrone assoluto e indiscutibile della città”. Mai vi furono parole più
profetiche per autodefinirsi. Bella coerenza e bella politica a parole e nei  fatti si fà l’esatto contrario! Peggio di chi hai criticato finora!”

(Visitato 21 volte, 1 visite oggi)

PARDINI (UDC): “NESSUN INCUCIO, NESSUN ACCORDO CON LA MAGGIORANZA”

MASSAROSA, ECCO IL FILM DEL BILANCIO PARTECIPATO