(foto Pomella)
(foto Pomella)

 MASSAROSA. Il Sindaco Franco Mungai di Massarosa è dimissionario da Presidente del CAV (Consorzio Ambiente Versilia), anche se gli altri sindaci, all’ultima riunione del Consorzio, hanno deciso di rinviare la discussione sul punto.

 “Noi forze di maggioranza di Massarosa – scrivono Noi per Massarosa, Sinistra Comune e Pd – siamo grati al nostro Sindaco che nelle vesti di presidente del CAV è riuscito, nel periodo del suo mandato, anche con la preziosa collaborazione e costante presenza del nostro Assessore all’Ambiente Damasco Rosi che è sempre stato al suo fianco, a raggiungere risultati straordinari ed insperati fino a qualche anno fa. E questi risultati non sono venuti da soli, ma sono frutto di scelte e di strategie”.

 “Abbiamo assistito – aggiungono i partiti di maggioranza a Massarosa – alla risoluzione del c.d. convenzione Daviddi (contratto partito male e gestito peggio), è stata scongiurata una possibile emergenza rifiuti che avrebbe potuto mettere in ginocchio l’intera Versilia in pieno periodo estivo con enormi danni per l’intera economia e per l’immagine, gli impianti sono tornati nella piena disponibilità delle amministrazioni versiliesi, è stata affidata in via d’urgenza la gestione degli stessi alla società Ver.A. s.r.l. concordando le modalità di esercizio, è stata stabilita congiuntamente una tariffa congrua, sono stati fatti accordi con Ato Toscana Costa per il passaggio degli impianti a Reti Ambiente s.p.a. (gestore unico di Ambito), è stato dato mandato al Prof. Enzo Favoino di redigere un progetto per la riconversione dell’impianto di Pioppogatto (per una lavorazione più ecologica e più economica), per l’inserimento di questo nel nuovo Piano Interprovinciale dei Rifiuti che preveda la definitiva cancellazione di Falascaia e sul quale le quattro province stanno lavorando, è stato fatto lo stato di consistenza degli impianti di Pioppogatto e Falascaia a cui seguirà a breve una perizia tecnica dettagliata necessaria al fine di poter quantificare i danni subiti dalla Versilia dalla messa in esercizio ad oggi e procedere così all’instaurazione dei contenziosi giudiziari per la richiesta di risarcimento, si è cercato di salvaguardare i 39 lavoratori, dopo ripetuti incontri in Prefettura, con specifiche richieste alla nuova società Ver.A s.r.l., per consentire a questi di essere “traghettati” nel gestore unico, è stato data la possibilità ai comitati ambientalisti di partecipare alle assemblee del CAV, cosa che prima non avveniva, a dimostrazione della trasparenza dell’operato del Consorzio”.

 “Si chiude quindi – aggiungono Pd, Sc e Noi per Massarosa – un biennio di presidenza CAV nel quale sono stati raggiunti obiettivi storici per la Versilia, per i quali il nostro Sindaco da persona seria e responsabile quale è, ha speso enormi energie e fatto grossi sacrifici anche nell’interesse del Comune di Massarosa. La sua decisione di passare la mano è un atto di rispetto anche verso il mutato quadro delle amministrazioni della Versilia”.

 “La nostra gratitudine, si unisce alla gratitudine e alle richieste di andare avanti nel suo mandato, giunte al Sindaco Franco Mungai in questi giorni da molti rappresentati istituzionali, sindacali e delle associazioni. Ora il percorso è tracciato e ci auguriamo che chi subentrerà al posto del nostro sindaco alla Presidenza del CAV sappia fare tanto a altrettanto bene. Auspichiamo, infine, che tra i comuni versiliesi vi possa essere un clima di vera collaborazione, di unità, di compattezza, di coerenza e di senso di responsabilità, poiché solo in questo modo sarà possibile vincere importanti e decisive partite che da ora in avanti si giocano contro interlocutori molto più grandi della Versilia”.

(Visitato 78 volte, 1 visite oggi)
TAG:
ambiente dimissioni massarosa mungai pioppogatto rifiuti vera versilia

ultimo aggiornamento: 11-08-2012


CAMPETTI DELLA ROCCA, IN ARRIVO NUOVA PAVIMENTAZIONE E IRRIGAZIONE AUTOMATICA

TUFFO COLLETTIVO: IN 250 MILA PER DIRE “NO ALLE ASTE”