CAMAIORE. Un nuovo Assessore entra a fare parte della Giunta Del Dotto.

Andrea Carrara, Federazione della Sinistra, è stato nominato ufficialmente dal Sindaco e assume le deleghe ai Diritti della Persona e alla Formazione-Lavoro.

L’ex Assessorato al Sociale, insieme all’emergenza abitativa, si uniscono alle questioni legate alle politiche del mondo del lavoro per confluire nell’unico nuovo Assessorato, del quale il sindaco Alessandro Del Dotto aspettava da tempo l’arrivo.

 

“Avevo chiesto alla Federazione di indicare una rosa di nomi e oggi, dopo aver ricevuto quanto dovuto, la mia decisione maturata dietro attenta riflessione è stata di scegliere Carrara – dichiara il primo cittadino – Una persona che stimo e che ritengo all’altezza dell’incarico affidatogli, anche grazie alla sua esperienza personale e alla sua disinteressata passione politica. Andrea non è uno che si è arricchito con la politica: il suo impegno, che lo vede subentrare al timone del settore Sociale, sarà quello di garantire all’Amministrazione una profonda sensibilità e una sana passione nel prendere a cuore e risolvere i problemi che, oggi più che mai, affliggono la persona. I diritti individuali, intesi come quelli che ogni giorno si esprimono nelle vicende della vita lavorativa, della salute, dell’età, delle capacità psico-fisiche, delle scelte personali. Insomma, un importante passaggio con il quale, finalmente, recupero una risorsa umana alla squadra di coloro che devono lavorare alla realizzazione di questa nuova stagione”.

 

La nomina arriva dopo la conclusione di un lungo percorso politico di dialogo e confronto tra il Sindaco e tutta la Federazione della Sinistra camaiorese.

“Con questa nomina si manifesta il riconoscimento per l’impegno che il gruppo consiliare di Andrea Favilla e Francesco Santini sta portando avanti. Quello che a me interessa è garantire energie e risorse che diano immediata risposta ai bisogni e alle prospettive di questa città: gente che si rimbocca le maniche e lavora, perchè, come ricordo a me stesso e a tutti, qui siamo a Camaiore, con tante questioni concrete e quotidiane da risolvere, non nel mondo del massimi sistemi o delle grandi filosofie politiche – spiega il Sindaco – La ‘nuova stagione’ sta nel vedere all’opera volti nuovi e, soprattutto, nel garantire alla città di poter beneficiare del lavoro e delle capacità di cui sono titolari anche persone con più anni di esperienza alle spalle – conclude Del Dotto – Giovani dentro, insomma: perchè, con la vittoria del 21 maggio scorso, nella politica camaiorese cade la logica dei pregiudizi legati all’età, alle appartenenze o alle provenienze. Si apre un nuovo capitolo nella storia di Camaiore, dove il Sindaco, gli Assessori e tutti coloro che hanno responsabilità di governo della città sono valutati secondo i risultati che portano alla causa dell’interesse pubblico”.

+ leggi anche: qualche malumore in maggioranza

(Visitato 170 volte, 1 visite oggi)

INCIDENTE FRONTALE SUL CAVALCAVIA. DIVERSI FERITI E TRAFFICO IN TILT

NUOVA MORIA DI PESCI, 300 CHILI RIPESCATI DAI CANALI DELLA VERSILIA. FORSE UN VIRUS LA CAUSA