VIAREGGIO. È contento Stefano Cuoghi ed ha ragione, perché i suoi ragazzi per quasi tutta la partita hanno fatto quello che ha preparato in settimana. La mossa vincente è stata Maltese in una posizione a cavallo di Magnaghi e De Vena che ha creato qualche problema ai campani.

“Ho un brutto carattere – dice – ma mi reputo un buon allenatore a differenza di diversi che sono su panchine di categorie superiori. I ragazzi hanno disputato una buona gara e la posizione di Maltese l’abbiamo provata in settimana, è stata una sorpresa per loro e abbiamo raccolti i frutti sperati”.

La vittoria è meritata anche se avete riaperto la partita su un rigore dubbio.

“Niente affatto, per me era netto. Sorbo è saltato ingenuamente se teneva le mani dietro al corpo non avrebbe toccato il pallone con le mani. È stato bravo nel gol che ha sbloccato il risultato: ha saltato mettendo in difficoltà il portiere con il colpo di testa”.

Ora arriva la trasferta di Benevento, ma ci sono più soluzioni con i movimenti di mercato.

“Starà a a me scegliere bene in settimana , non è che ci si deve sentire certi di una maglia, qua tutti sono uguali e di volta in volta deciderò anche a seconda degli avversari. Non sono uno stupido e manderò in campo la domenica chi vedo che sta meglio, sperando di fare le scelte migliori per la squadra”.

(Visitato 30 volte, 1 visite oggi)
TAG:
calcio lega pro paganese prima divisione stefano cuoghi viareggio

ultimo aggiornamento: 02-09-2012


MAGNAGHI E IL SEGRETO DELL’EUROGOL: “PINNA CI FA CALCIARE DIECI VOLTE IN PORTA A FINE ALLENAMENTO”

TROCAR: “CONTENTO DI QUESTO DEBUTTO, ORA SPERO DI POTER DIRE LA MIA”