Massarosa, debito fuori bilancio

ESPROPRI MAI ULTIMATI, IL COMUNE RISARCISCE I PROPRIETARI DEI TERRENI CON MEZZO MILIONE DI EURO

 MASSAROSA. Un debito fuori bilancio di 500 mila euro. È quello che dovrà pagare, dopo l’ennesima sentenza di condanna, il Comune di Massarosa.

Il contenzioso  nasce durante l’amministrazione Larini.  Per costruire gli alloggi di edilizia popolare in via della Rosa, a Piano di Mommio  non furono infatti mai ultimati gli espropri.  Così oggi devono essere risarciti i proprietari di quei terreni con mezzo milione di euro.

Un debito che si aggiunge a tutte le altre difficoltà di bilancio per Massarosa (e non certo solo per Massarosa). “Gli equilibri di bilancio – dice il vicesindaco e assessore alle finanze Adolfo Del Soldato – sono stati particolarmente difficili quest’anno.Non bastavano tagli, questo governo ha aggiunto anche spending review. La cosa scandalosa – aggiunge – è che fino a febbraio non ci saranno certezze sui fondi di riequilibrio, che oscillano centinaia di migliaia di euro”.
“I revisori dei conti ci chiedono prudenza – spiega Del Soldato – e annuncerò in consiglio comunale che non approveremo per il 31 dicembre il bilancio. Lo dico con grande dispiacere, ma fino a che non ci saranno le ‘bocce ferme’, a febbraio, rischieremmo di mettere delle tasse ‘a casaccio’. Il bilancio sarà approvato per marzo”.

Nella stessa seduta di consiglio comunale saranno approvate anche le aliquote Imu, che non subiranno ritocchi rispetto a quelle annunciate (leggi le aliquote sulla casa a Massarosa)

(Visitato 34 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 22-09-2012 22:05