(foto Versiliatoday)
(foto Versiliatoday)

STAZZEMA. Oggi (18.55) a Sant’Anna di Stazzema un gruppo di tedeschi in visita al Museo della Resistenza ha messo in atto una protesta contro la decisione della procura giudiziaria di Stoccarda che qualche giorno fa ha archiviato le indagini contro i soldati delle SS che il 12 agosto 1944 salirono a Sant’Anna e trucidarono più di cinquecento persone.

“Siamo indignati per questa decisione, che non ha nessuna argomentazione sensata. Vogliamo che i soldati siano processati come è successo al Tribunale Militare di La Spezia”. Sono le parole del gruppo in visita a S. Anna, composto da studenti dell’Università Popolare di Berlino e da alcuni iscritti alla sezione di Berlino del Partito Democratico italiano: sezione Carlo Levì.

Presente per l’occasione anche il Sindaco Michele Silicani che ha fatto sapere che da parte del Governo Tedesco si è aperto uno spiraglio grazie al nostro Ministero. “I nostri parlamentari – commenta Silicani – hanno fatto alcune interpellanze, su questo caso, al nostro Governo il quale ha girato le richieste in Germania. Sono notizie fresche di stamani: sembra che il Governo tedesco abbia accolto queste istanze e probabilmente farà qualcosa perché si apra il processo”.
Il gruppo di tedeschi ha portato con sé delle rose bianche. Alla fine della visita, durante la quale hanno ascolato la testimonianza del superstite Enrico Pieri, hanno posato le rose al Monumento Ossario.

Il 25 novembre gli studenti di Berlino assisteranno ad una proiezione di un film su Sant Anna di Stazzema. Ci sarà anche l’ex Ministro tedesco Otto Schily, che qualche anno fa scese in visita in Italia nella frazione di Stazzema. Poi il Ministro si metterà in contatto video con il Museo della resistenza di S. Anna.

(Visitato 156 volte, 1 visite oggi)
TAG:
archiviazione Eccidio processo sentenza ss Stazzema stoccarda

ultimo aggiornamento: 04-10-2012


VIA CENAMI, LA FESTA SI FARÀ. IL COMUNE SFIDA CHI VUOLE BOICOTTARE L’INAUGURAZIONE

SENZA RISPETTO PER IL CARNEVALE, MASCHERONI ABBANDONATI IN PINETA