CAMAIORE. 779 mila 026 euro. Questo è quanto costa in due anni la Società della Salute della Versilia. Emerge dai dati del consuntivo 2010 (362.726 euro) e quelli previsionali del 2012 (416.300) che, dopo un’apposita interpellanza, il consigliere comunale del gruppo misto Dc Riccardo Bonuccelli è riuscito ad ottenere.

“Finalmente abbiamo i costi – commenta Bonuccelli – e che costi! Non i modesti costi ‘buttati’ sulla stampa dal Presidente Neri: mi chiedo come sia ancora possibile, di questi tempi, non dire le verità alla gente e non smantellare questi baracconi”.

I dati arrivano anche a noi. E così non possiamo non notare una cosa. Non tanto la spesa complessiva, sulla quale non entriamo nel merito, lasciandola alle valutazioni politiche. Quanto il fatto che la gran parte delle spese sostenute dalla Società della Salute sono stipendi e compensi per direttore, dirigenti e staff.

Più di tutto pesa sul bilancio (nel 2010 appunto di 263 mila euro) lo stipendio per il direttore, Enrico Salvatori: 152.901 euro.

C’è poi lo staff della direzione: 32 mila euro per Michele Costa, 28 mila per Fabiana Luchini, 37 mila per Silvia Motto. Poi c’è altro personale amministrativo: Olga Rita Rovai, 14.500 euro. E due assistenti sociali: Paola Batistoni (5.992 euro) e Simona Betti (9.772 euro).

Pesa sul bilancio anche il collegio sindacale: 41,982 euro per Gianfranco Antognoli, Giulio Ragghianti e Alberto Matteucci.

Anche nel bilancio di previsione 2012 è confermata la stessa cifra per il presidente e per il collegio sindacale. Mentre lievitano quelle per le assistenti sociali (che diventano 4 con 72.600 euro di spesa complessiva) e per lo staff di direzione (34.635 per Costa, 30.191 per Luchini, 39805 per Motto).

(Visitato 119 volte, 1 visite oggi)

FRANCESCO CERAGIOLI CONTRO LA POCA TRASPARENZA: “L’AMMINISTRAZIONE PROMETTE E NON MANTIENE”

SPUNTA UNA FARFALLINA… SOTTO IL BILLORONE