MASSAROSA. Nata per ricordare una grande conquista di civiltà, l’abolizione della pena di morte avvenuta il 30 novembre del 1786 ad opera del Granduca Pietro Leopoldo, la Festa della Toscana rappresenta per la comunità un’occasione per interrogarsi e discutere sul nucleo dei valori civili da preservare, trasmettere e promuovere.

Il tema dettato dalla regione Toscana per l’edizione 2012 è in pratica la prosecuzione di quello dell’edizione 2012 “Una storia, tante diversità : ancora in viaggio”

La proposta del comune di Massarosa si concretizza in tre distinte iniziative:”Il libro più bello” Laboratori di lettura e costruzione del libro (rivolto alla fascia d’età 0-8 anni), il tradizionale concorso per le scuole “Un logo, un motto” (rivolto alla fascia d’età 9-13 anni) e lo spettacolo teatrale “In-Sanitarium” (rivolto al pubblico adulto)

Nel contesto del progetto “Nati per Leggere“, di cui il comune di Massarosa è soggetto capofila nell’ambito dei Comuni della Versilia- Il Libro più bello – spiega l’assessore alla cultura Riccardo Rolle, prevede uno spazio di lettura e animazione rivolta ad una fascia d’utenza 0-8 anni e uno spazio di laboratorio rivolto esclusivamente alle famiglie coinvolte, compresi i nonni bambini e adulti insieme tutti i giovedì, a cadenza quindicinale, a partire dal 20 di ottobre 2012 fino al 30 di marzo 2013 e il Laboratorio Un libro per mio figlio“,rivolto esclusivamente ai membri adulti della famiglia,tutti i giovedì, a cadenza quindicinale, a partire dal mese di gennaio 2013 presso il Centro Culturale “Villa Gori

A partire dall’istituzione della Festa della Toscana- spiega il presidente del consiglio comunale Riccardo Brocchini- è stato avviato dal comune di Massarosa, in stretta collaborazione con gli Istituti scolastici del territorio, un percorso tale da offrire ai giovani studenti la possibilità di esprimere la propria creatività e di rappresentare – sia in forma grafica, che in forma letteraria – le proprie potenzialità e il proprio talento”.

Il concorsoUn logo, un motto bandito dalla presidenza del consiglio del comune di Massarosa, è riservato agli alunni delle scuole primarie (classi 4^ e 5^) e delle scuole secondarie di 1 ^ grado presenti sul territorio comunale.

I vincitori saranno selezionati sulla base del giudizio espresso da un’apposita commissione, tenuto conto sia del merito tecnico-artistico degli elaborati che del loro significato simbolico e premiati durante la serata istituzionale della Festa del Comune che si terrà il 18 dicembre al teatro Vittoria Manzoni di Massarosa.

Gli elaborati primi classificati delle categorie “LOGO” e “MOTTO” verranno inseriti fino all’edizione successiva della Festa della Toscana sulla carta intestata della presidenza del consiglio comunale di Massarosa .

Infine- spiega l’assessora alle pari opportunità Simona Barsotti- ci sarà uno spettacolo teatrale inseritoa completamento del calendario delle iniziative della Festa della Toscana proposte dal comune di Massarosa e nell’ambito della Campagna Nazionale del Fiocco Bianco – a cui la Commissione Pari Opportunità del Comune di Massarosa partecipa ogni anno . La proposta rivolta al pubblico adulto consiste in uno spettacolo teatrale dal titolo “IN- SANITARIUM – Storia di bugie, parrucchieri e altri mali” di e con LUCILLA TEMPESTI (compagnia NUVOLANOVE)

(Visitato 26 volte, 1 visite oggi)
TAG:
festa della toscana massarosa

ultimo aggiornamento: 28-11-2012


AL BUIO PARTE DI VIAREGGIO PER UN BLACK OUT

ANCORA POCHI GIORNI PER VISITARE LA MOSTRA DEL PROFESSOR STEFANO CARLO VECOLI