(foto Pomella)
(foto Pomella)

CAMAIORE. Ombre sui tirocini messi a disposizione dal Comune di Camaiore. Uno degli esclusi accusa: “Le assunzioni per quel concorso erano già scritte in partenza”.

Qualche giorno fa il Comune ha pubblicato le graduatorie: si tratta di tirocini formativi destinati a giovani per gli uffici servizi sociali, Urp, pubblica istruzione, turismo, urbanistica ed edilizia, lavori pubblici, patrimonio e demanio.

Uno degli esclusi però ci contatta. E getta ombre sulla commissione. “A Camaiore – dice – tutti sapevamo già che uno dei vincitori sarebbe stata una determinata persona. Non a caso  – aggiunge – questa persona aveva giù chiesto e ottenuto l’aspettativa dal suo lavoro, proprio in vista di quell’incarico”.

Non è facile parlare con il  presidente della commissione che ha valutato le candidature: si tratta di Giuseppe Testa, ex segretario generale di Camaiore, a cui era stato affidato l’incarico di presidente della commissione. Segretario che però oggi è stato sostituito, e che risulta irreperibile.

Contattiamo allora uno dei membri della commissione. “Non conoscevamo nessuno dei candidati – assicura – e tutto si è svolto nella regolarità, nessun favoritismo”.

Altri però contestano anche le modalità con cui la commissione ha affidato i punteggi e quindi stabilito la graduatoria. “L’errore materiale – dicono dal Comune – da parte della commissione ci può stare, con le centinaia di domande che abbiamo controllato. Se uno dei concorrenti pensa ci sia stata una errata valutazione dei suoi titolo di studio, può tornare in Comune: saremo ben disponibili a ricontrollare”.

(Visitato 79 volte, 1 visite oggi)

SOCCORSO IN MARE, ACCORDO TRA CAPITANERIA E ASL

CONCESSIONI BALNEARI, L’ON. GRANAIOLA (PD) CRITICA IL GOVERNO MONTI