(foto Paolo Mazzei, FotoMania)
(foto Paolo Mazzei, FotoMania)

VIAREGGIO. “Rimango veramente allibito dalla scelta del Comune di Camaiore di non finanziare il Rally del Carnevale. È una manifestazione ormai classica: sabato a Firenze andiamo a presentare il programma della manifestazione in una  conferenza stampa nazionale e davo per scontato che ci fosse anche il Rally”.

Così commenta a caldo la notizia del mancato finanziamento del Rally del Carnevale da parte di Camaiore il presidente della Fondazione Carnevale di Viareggio Alessandro Santini. “Non solo il corso, ma anche le serate danzanti, i rioni, la Coppa Carnevale, le altre manifestazioni di rugby e golf, assieme al rally, compongono il Carnevale. Ormai è una classica”.

Santini è un fiume in piena: “Non entro nel merito delle scelte politico-amministrative di Camaiore. Ma come si fa a perdere una perla simile? Per fare che, poi? Per dedicare quei fondi al sociale? In questo caso potremmo capire. Invece no, si tolgono quei fondi per finanziare una gara di trekking. Ma stiamo scherzando?”.

“Anche se non è gestito direttamente da noi – aggiunge il numero uno della Fondazione – perché nessuno ci ha chiamato e ci ha avvisato che c’era questa possibilità? Potevamo collaborare nella ricerca di finanziamenti. Non si cancella una manifestazione simile con un comunicato stampa, senza avvisare niente e nessuno”.

Per Santini la perdita è grave. “I turisti non vengono solo per i corsi del Carnevale. C’è chi viene solo per i rioni, chi solo per la Coppa Carnevale, chi solo per il rally. Ricordo due anni fa quando avevamo ospite Gerry Scotti: abbandonò la cena a metà quando seppe che era in programma la partenza del rally di Carnevale da piazza Mazzini. Camaiore ha arrecato un grave danno alla manifestazione”.

+ leggi la precisazione della Scuderia Balestrero

(Visitato 50 volte, 1 visite oggi)
TAG:
alessandro santini camaiore carnevale fondazione rally viareggio

ultimo aggiornamento: 22-01-2013


ANCORA DISAGI PER LA FRANA DI BARGECCHIA. UDC: “NESSUN OPERAIO A LAVORO”

PER NON DIMENTICARE IL 29 GIUGNO. CONCERTO A PIETRASANTA