VIAREGGIO. “Sinceramente, quel lenzuolo a mo’ di striscione che da giorni campeggia in piazza Margherita, attaccato in qualche modo sulle palme nuove di zecca dell’ombelico di Viareggio, dimostra non solo lo scarso senso civico di quei concittadini che ce l’hanno messo ma anche una tolleranza della pubblica amministrazione che non è certo giustificata dalla valenza della battaglia che lo striscione ricorda. Possibile che nessun Vigile Urbano l’abbia visto?”. Lo scrive Massimiliano Baldini del Movimento dei Cittadini per Viareggio e Torre del Lago.

“Piazza Margherita è uno dei simboli turistici più noti e più apprezzati della città, non dovrebbe permettersi in alcun modo che fosse degradata da un lenzuolo steso, con scritte di propaganda verniciate di rosso ed appese sulle piante che rappresentano l’arredo urbano più delicato e più nuovo che abbiamo.

“Chi vuol fare propaganda rispetti le regole che rispettano tutti. Faccia le domande in carta da bollo, paghi i balzelli ai quali ci costringe la Patrimonio Srl, utilizzi gli spazi pubblici nel rispetto dei regolamenti e rispetti l’ambiente, la città ed i turisti.

“Il Comune, dal canto suo, nel rispetto di tutti i cittadini, faccia rispettare le regole a tutti perchè il degrado non sono solo le carte per terra, il commercio abusivo in Passeggiata o i bivacchi degli extracomunitari in piazza D’Azeglio ma anche i lenzuoli imbrattati e lasciati sulle piante delle nostre piazze per giorni e giorni.”

(Visitato 195 volte, 1 visite oggi)

SEL INSISTE: “NESSUN VALORE AGGIUNTO AL TERRITORIO DAL RALLY”

SPOSTAMENTO FARMACIA DEL SECCO. MARCUCCI (PDL): “ATTO DI FORZA DELL’AMMINISTRAZIONE?”