CAMAIORE. In merito agli articolo pubblicati di recente sull’arresto avvenuto a Camaiore dell’imprenditore Roberto Romanini, la società VersilFungo tiene a precisare la propria totale estraneità ai fatti.

I legali dell’azienda specificano infatti che “il sig. Roberto Romanini non ha più nulla a che vedere con la società Versilfungo sin dal febbraio 2005, epoca in cui cessava definitivamente ogni ruolo societario nell’azienda”. I fatti contestati a Romanini sono invece relativi all’anno successivo.

Ci scusiamo se l’aver accostato il nome dell’arrestato all’azienda possa aver causato qualche disguido all’impresa, che è, ribadiamo, totalmente estranea ai fatti soprammenzionati.

(Visitato 225 volte, 1 visite oggi)
TAG:
arresto camaiore polizia romanini versilfungo viareggio

ultimo aggiornamento: 09-02-2013


CON IL SECONDO CORSO A VIAREGGIO IN SCENA IL GIORNO PIÙ LUNGO DI CARNEVALE

GUARDINGO, GLI OCCHI DEL CITTADINO SUL TERRITORIO