(foto Marco Pomella)
(foto Marco Pomella)

FIRENZE. Nessun licenziamento in sanità. Il piano di riorganizzazione del servizio sanitario toscano varato con la delibera di fine anno, e ora in fase di avvio, non prevede licenziamenti. L’ha assicurato l’assessore al diritto alla salute Luigi Marroni rispondendo stamani al vicepresidente della quarta commissione, che chiedeva informazioni sulla nuova organizzazione dei medici.

L’assessore ha spiegato che riorganizzazione significa prevedere un nuovo modello di sanità, con la ricollocazione dei lavoratori all’interno del sistema. Per questo sono in corso incontri sindacali con tutte le categorie dei lavoratori della sanità, sia sulla riorganizzazione del 118, sia sulla ricollocazione dei professionsiti all’interno della nuova organizzazione. “Tutto viene fatto discutendo con i sindacati di tutti i livelli professionali sui diversi tavoli della riorganizzazione”, ha assicurato Marroni.

All’interno della riorganizzazione di un sistema, come quello della sanità toscana, che comprende più di 50mila lavoratori, l’assessore ha ricordato anche che si stanno predisponendo processi di valorizzazione delle risorse umane, per sviluppare le professionalità esistenti ed elevare il livello di formazione.

(Visitato 16 volte, 1 visite oggi)
TAG:
licenziamenti luigi marroni Regione Toscana sanità

ultimo aggiornamento: 14-02-2013


SOSTA VIETATA IN VIA CENAMI. BIGONGIARI: “AI COMMERCIANTI L’AVETE DETTO?”

LA NAZIONALE PARALIMPICA DI CICLISMO PREMIATA A CAMAIORE