VIAREGGIO. Una festa rionale in uno degli angoli più storici della città. Là dove forse non ci sono mai arrivati i coriandoli, ma il cuore del Carnevale sì. Nasce così il Rione delle Capanne, denominato così perché là, sulla via Pucci, tra le vie Matteotti e Cavallotti, nella Vecchia Viareggio che fu, c’erano le capanne e le stalle. Adesso c’è invece la trattoria Menghino, anima della serata carnevalesca, in programma domani (venerdì 22 febbraio) dalle ore 20 alle ore 24.

Musica di Carnevale e piatti della tradizione culinaria viareggina saranno gli ingredienti di una serata assolutamente da non perdere. La cucina della trattoria preparerà tordelli, matuffi con i coltellacci oltre a tante altre pietanze. Vino e birra a volontà. Prezzi popolari. A far ballare il pubblico ci penserà il dj Lord D.

La serata, che ha il patrocinio della Fondazione Carnevale, vuole anche essere un omaggio, a dieci anni dalla sua scomparsa, a Giovanni Lazzarini, in arte Menghino, creatore di meravigliosi carri che hanno fatto la storia della manifestazione che quest’anno ha toccato il traguardo dei 140 anni.

(Visitato 32 volte, 1 visite oggi)

L’ATTACCO DI SANTINI: “NESSUN AIUTO AL CARNEVALE DAGLI ALBERGHI ALL’INTERNO DEL CIRCUITO”

CARNEVALE, ALFREDO MARTINI DARÀ IL VIA ALL’ULTIMO CORSO MASCHERATO