MERCATO A LIDO, LA PROPOSTA: "IN VIALE COLOMBO O VIALE ROSSELLI"

MERCATO A LIDO, LA PROPOSTA DI DADDIO: “IN VIALE COLOMBO O VIALE ROSSELLI”

 

(foto Marco Pomella)
(foto Marco Pomella)

 CAMAIORE. “Il vezzo politico elettorale della Nuova stagione sta per prendere forma. Il mercato ambulante del Lunedì del Lido di Camaiore passerà, entro marzo,nella sua nuova collocazione “balneare” ossia sulla passeggiata a mare per volere dell’Amministrazione Del Dotto. Tutte le negatività di questa scelta si vedranno già dal primo giorno, grazie agli olii che perderanno i camion parcheggiati sul travertino e al calpestio delle aiuole. peraltro già in sofferenza per la  mancanza di manutenzione. Segni indelebili sul bene pubblico e sulle tasche dei cittadini ,ma anche degli ambulanti, grazie  al raddoppio delle aliquote del suolo pubblico”.

Lo scrive Marco Daddio, consigliere comunale della lista civica Per Matteucci Sindaco, intervenendo sul dibattito aperto circa lo spostamento del mercato di Lido di Camaiore da viale Kennedy alla Passeggiata.

“Questa scelta è stata dettata – scrive Daddio – dal sostegno elettorale che  una piccola parte di ambulanti  ha dato al sindaco Del Dotto, ed è normale , si fa per dire, che si vada avanti senza sentire le volontà di tutti i commercianti del mercato”.

 ” Siamo di fronte alla solita scelta monocratica e totalitaristica di questa amministrazione che opera ormai , dopo solo otto mesi, solo in modo lontano da quanto richiesto dalla popolazione”.

” Ribadendo che siamo convinti della bontà dell’attuale ubicazione del mercato ambulante del lunedì, abbiamo proposto piu’ di una volta, se proprio il mercato deve essere spostato , una serie di soluzioni alternative alla passeggiata. Le vogliamo riproporre con la speranza che invitino ad una riflessione i nostri lungimiranti governanti”.

 “La prima, che sarebbe di rottura, ma rappresenterebbe un cambiamento intelligente del commercio lidese, è prevedere il mercato sul viale Colombo, che dopo un accurato studio del piano della viabilità, creerebbe un vero centro commerciale naturale, valorizzando il viale stesso e creando un percorso commerciale con la Passeggiata tramite lo sfruttamento anche delle piazze adiacenti”.

 “La seconda sarebbe spostarlo nella zona dei parcheggi dell’area commerciale di via Fratelli Rosselli, per dare linfa nuova ad un’area che stenta a decollare e che sarebbe ottimale sia per la viabilità sia per la vicinanza della zona 167 altamente abitata”.

 “Infine la soluzione che noi abbiamo caldeggiato da sempre, per venire incontro anche alle esigenze degli operatori del centro del Lido, che è quella  di mantenere l’ubicazione del viale Kennedy da maggio a settembre e poi trasferirlo sul Viale Pistelli e piazze adiacenti da ottobre ad aprile, soluzione che sicuramente sarebbe  meno invasiva e più apprezzata dalla cittadinanza e dagli operatori commerciali”.

“Ma andiamo avanti con il mercato in Passeggiata – conclude Daddio – andiamo avanti con nuovi problemi di traffico, con nuovi problemi di sporcizia e abusivismo, andiamo avanti con il rattoppare l’offerta turistica con miseri eventi come i mercatini pseudo-artigianali.  Immaginatevi un’estate con tre quattro giorni su sette di mercato in passeggiata, con conseguente difficoltà di  manutenzione del nostro biglietto da visita turistico. Allucinante”.

(Visitato 84 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 21-02-2013 14:32