CAMAIORE. In Africa se l’è vista brutta. Febbre altissima, brividi: i medici del Camerun gli avevano addirittura diagnosticato la malaria. Per fortuna invece il sindaco di Camaiore, Alessandro Del Dotto, ha poi scoperto si trattava solo di una forma particolarmente violenta di influenza.

Sul caso interviene Giuliano Bianchini dei SocialDemocratici di Camaiore. “Esprimo al sindaco di Camaiore Alessandro Del Dotto, come portavoce del movimento dei Socialdemocratici europei di Camaiore, la nostra solidarietà per la difficile esperienza incontrata in paesi lontani, per una missione umanitaria lodevole, a causa di una diagnosi risultata fortunatamente sbagliata, ma fortemente a rischio in quelle realtà”.

“Siamo consapevoli – aggiunge Bianchini – di quanto siano stati difficili quei giorni, per il sindaco Del Dotto, per la sua famiglia, per gli amici e per la comunità camaiorese”.

“Invito il Sindaco a considerare questa spiacevole vicenda come esperienza di vita, ad impegnarsi per il futuro in prima persona, in modo che non si verifichino più questi disagi per nessun essere umano”.

(Visitato 50 volte, 1 visite oggi)

A SPASSO CON GALATEA: L’ORATORIO SAN JACOPO E LE FABBRICHE DI VALVENTOSA

ELEZIONI POLITICHE, VERSILIA IN PARLAMENTO CON GRANAIOLA E BERGAMINI. SANTAMBROGIO SPERA