(foto Salvatore Matarazzo)
(foto Salvatore Matarazzo)

CAMAIORE. Dopo aver spalancato le porte agli artisti di strada, il comune di Camaiore si appresta ad ospitare il primo Festival dedicato a questi performer unici e spettacolari.

L’evento dedicato all’arte di strada di Camaiore si svolgerà all’interno del centro storico: piazza XXIX maggio, via Vittorio Emanuele, via XX Settembre, piazza San Bernardino, piazza Diaz e via Badia si trasformeranno in un grande palcoscenico con improvvisazioni teatrali e artistiche. Un modo originale per vedere con nuovi occhi gli spazi quotidiani vissuti dai cittadini, valorizzandoli attraverso peculiari attività di intrattenimento. L’arte di strada è infatti anche e soprattutto un’opera di riscoperta dei luoghi urbani troppo spesso dimenticati nella loro valenza e tradizione, per questo l’Amministrazione ha voluto fortemente rendere il centro città un vero e proprio teatro a cielo aperto, con esibizioni di compagnie di circo, teatro e musica.

Le date saranno quelle di sabato 27 e domenica 28 aprile: due giorni in cui decine di artisti e gruppi organizzati si alterneranno nelle varie location con numerosi spettacoli a postazione fissa e itineranti. La domenica, in particolare, vedrà anche la partecipazione dei ‘Giullari senza frontiere’, prestigiosa e storica formazione professionale a carattere umanitario, attiva in tutto il mondo, con esibizioni spettacolari e l’allestimento di una mostra e di un concerto.

Nelle due giornate sarà inoltre disponibile uno spazio dedicato alle attività ludico-ricreative per bambini (Ludobus, Scuola di circo, laboratori).

“E’ davvero una soddisfazione poter portare artisti da diverse nazioni, dall’Europa e anche dall’America – dichiara l’assessora alla cultura Veronica Cortopassi – Camaiore avrà un festival internazionale di arte di strada, che si propone come evento senza uguali nei confini della regione Toscana. Sarà il primo esperimento per una iniziativa a cui vogliamo dare continuità, grazie alla collaborazione del direttore artistico Maurizio Marchetti”.

“L’attività degli artisti di strada, in un contesto giusto come quello di un festival a tema, può contribuire allo sviluppo culturale, sociale e turistico di una città – spiega il sindaco Alessandro Del Dotto – Camaiore è una realtà accogliente e sensibile, per questo noi vogliamo farne palcoscenico ideale per tutti i professionisti di questa grande e colorata espressione artistica”.

 

  CHI SONO I “Giullari Senza Frontiere”

Formazione con scopi umanitari che l’associazione culturale ‘Giullari del Diavolo’ porta avanti sia in Italia che all’estero, in strade, quartieri, ospedali, prigioni, campi rom, campi profughi, scuole, località terremotate, spesso collaborando con altre associazioni e fondazioni. Obiettivo è portare momenti di gioia in zone colpite dalla povertà e dal confitto, attraverso performance artistiche e laboratori socio-educativi.

(Visitato 84 volte, 1 visite oggi)
TAG:
artisti camaiore strada

ultimo aggiornamento: 27-03-2013


“UN GIORNO DEVI ANDARE”. APPUNTAMENTO AL CINEMA E OLTRE

TOMMY CERCA UN NUOVO PADRONE