foto da http://www.laviafrancigena.net
foto da http://www.laviafrancigena.net

CAMAIORE. L’idea è da un po’ che gira per Camaiore. Praticamente da quando è arrivato, è stato uno dei chiodi fissi di Don Damiano Pacini, priore della città: trasformare un edificio di proprietà della parrocchia in un ostello per i pellegrini e per i giovani. Ed ora, con la nuova amministrazione, pare diventare realtà.

I lavori infatti sono previsti addirittura per la fine del 2013, come conferma il sindaco Alessandro Del Dotto. Gli edifici in questione sono quelli di via Madonna della Pietà, in zona Badia, dove, al piano terra, oggi ha sede proprio l’associazione del rione. Quello dovrebbe diventare un ostello per i pellegrini della via Francigena. Ma anche un comune ostello della gioventù.

In sostanza al piano terra dovrebbe essere rinnovata la stanza dedicata all’associazione Badia e dovrebbe essere sistemato anche un altra sala che fungerà da spazio espositivo. Al primo piano sorgerà invece recepito, sala da pranzo, cucine e servizi e alcune camere. La maggior parte dei posti letti sarà al secondo piano: in tutto potranno essere ospitate 40-50 persone.

Il tutto, ad oggi, è ancora in fase progettuale. “Ma a breve – dice il sindaco Del Dotto – partiremo con la gara d’appalto. Contiamo di far partire l’intervento per l’autunno di quest’anno. L’intervento del resto è già nel bilancio del 2013”.

Si tratta di un immobile, come spiegato all’inizio, di proprietà privata. “La parrocchia però – spiega il primo cittadino – l’ha lasciato in comodato d’uso gratuito per cinquanta anni”.

La prima parte dell’intervento costerà, da progetto, circa 320 mila euro, 128 dei quali messi dal Comune, il resto (192 mila) dalla Regione. “Stiamo ancora aspettando l’ok da Firenze – precisa il sindaco Del Dotto – ma in ogni caso, con o senza il contributo regionale, siamo intenzionati a portare avanti questo progetto”.

Non è invece ancora ben chiaro a chi spetterà la gestione dell’ostello, se al Comune, alla parrocchia, ad un ente misto tra i due, o ad un privato. L’idea si inserisce in doppio modo nella strategia amministrativa di Camaiore. Da una parte valorizzare la via Francigena, per farla diventare un richiamo per un turismo religioso, storico e culturale. Dall’altra quella di creare posti letto per turisti anche in centro a Camaiore.

(Visitato 219 volte, 1 visite oggi)

SVELATO IL MANIFESTO DEL CARNEVALE 2014. PRONTO ANCHE QUELLO DEL CARNEVALE ESTIVO

LITE IN PIAZZA, SPUNTA UN COLTELLO: FERITO UN UOMO