Il consorzio le Bocchette relatore a Firenze per Terra Futura

IL CONSORZIO BOCCHETTE RELATORE A FIRENZE PER TERRA FUTURA

CAMAIORE. Il prossimo fine settimana dal 17 al 19 maggio , si svolgerà a Firenze la 10° edizione di Terra Futura la più grande manifestazione della Regione Toscana dedicata ai temi delle buone pratiche, della ricerca di soluzioni che migliorino stili di vita, condividendo saperi, tecniche e valori, in poche parole di tutto ciò che porta a costruire un futuro sostenibile. Grazie infatti al percorso APEA quindi alla volontà di far divenire l’area industriale delle Bocchette “area produttiva ecologicamente attrezzata”, verso una politica di condivisione e gestione unitaria ed integrata delle imprese dell’area industriale, il Consorzio le Bocchette si pone come uno dei primi esempi regionali a cavalcare la politica di gestione integrata del territorio. In questi ultimi mesi, il Consorzio sta lavorando a stretto contatto con le imprese, con l’obiettivo di individuare tutti quei cicli produttivi, quei servizi e quelle esigenze ad esse collegati, indipendentemente dal settore produttivo di appartenenza. Un lavoro certosino, commenta la direzione del Consorzio, dal momento che le imprese, per dimensione e settore, sono per buona parte diverse. Ma l’obiettivo sta proprio nell’individuare quegli elementi accomunanti, come ad esempio, risorse idriche, energetiche, sistema dei rifiuti, ma anche altri tipi di costi, che possono essere gestiti, in maniera collettiva, con un unico intento: generare risparmi, economie di scala, e fornire servizi efficienti, creando benefici per le aziende. Grazie a questo lavoro, il Consorzio sta completando un primo ciclo di indagini e una prima mappatura su un buon numero di imprese e già nelle settimane a seguire sarà in grado di presentare nuove soluzioni, mirate a generare risparmi collettivi quindi trasformare ciò che prima era un costo in una risorsa. Dopo i 4 milioni di euro ottenuti per la riqualificazione dell’area industriale, commenta il Presidente Sergio Cerri, il percorso sta andando avanti, con l’obiettivo di individuare una politica ambientale dell’area, tale da renderla ancora più appetibile ed ospitale, ma soprattutto pronta ad attuare condizioni e benefici economici a favore delle imprese. Questa via del resto, quella dei risparmi collettivi, veri e seri, è l’unica strada percorribile e soprattutto rappresenta una risposta alle difficoltà in cui oggi molti imprenditori gravitano. Per raccontare il lavoro eseguito e le attività poste in essere, il Consorzio, il prossimo Venerdì 17 dalle ore 15,00, sarà relatore, al convegno che si svolgerà a Terra Futura, alla Fortezza da Basso all’interno del padiglione Spadolini, dal titolo “le aree produttive ecologicamente attrezzate (apea) per una crescita sostenibile. Un nuovo modello di insediamento per superare la crisi”organizzato dalla rete delle agende 21 della Toscana con Regione Toscana e provincia di Firenze. Alla tavola rotonda prenderanno parte alcuni Sindaci di comuni che hanno intrapreso il percorso APEA, alcuni esperti del S.Anna di Pisa e 4 aree industriali della Regione Toscana (Navicelli Le Bocchette PianVallico e Prato) che proporranno le loro idee e i loro modelli di sviluppo.

(Visitato 28 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 16-05-2013 12:30