(foto Pomella)
(foto Pomella)

VIAREGGIO. Telecamere di sorveglianza alla stazione ferroviaria, in Passeggiata e nella zona del mercato; un presidio fisso di polizia municipale in piazza Dante e sgombero degli edifici dove chi delinque può trovare rifugio: “Sono tre cose che un sindaco può fare subito – dichiara Paolo Spadaccini, candidato sindaco per la lista Viareggio Popolare – mentre merita un discorso a parte la pineta di Ponente”.

Per il parco cittadino, troppo spesso alla ribalta per furti e spaccio di droga, secondo Spadaccini servono infatti soluzioni drastiche: “Recinzione e accessi video sorvegliati da viale Capponi al confine con il parcheggio scambiatore di viale Einaudi – spiega – una scelta drastica, lo so, ma chi non ha cattive intenzioni non potrà esserne infastidito”.

Che la videosorveglianza sia efficace per contrastare chi delinque “lo insegna l’esperienza in altre città – prosegue Spadaccini – esistono sistemi di controllo intelligente che, anche grazie alle telecamere installate da negozi e privati cittadini, tracciano una mappa virtuale del territorio e isolano i filmati di interesse su persone, cose o situazioni pericolose, inviando solo questi alle forze dell’ordine”.

Capitolo vigili urbani: “Il nostro comando di polizia municipale è il secondo più numeroso della Toscana – prosegue il candidato sindaco – gli agenti dovrebbero stare dove c’è bisogno: sicuramente nella zona della stazione ferroviaria, con un presidio fisso. Per intervenire subito ma soprattutto allontanare il senso di insicurezza che si respira nella piazza durante le ore serali”.

Lotta alla criminalità è anche intervenire contro l’abusivismo, “inteso sia come vendita di prodotti contraffatti – sottolinea Spadaccini – sia come occupazione di strutture abbandonate: pensiamo all’ex sede Telecom, nel quartiere Migliarina, oggetto di ripetuti sgomberi e fonte di grave preoccupazione per i cittadini che abitano nelle vicinanze”.

(Visitato 21 volte, 1 visite oggi)

CASO COLOMBO, CIMA: “NO ALLO SCONTRO IDEOLOGICO, SÌ AL DIALOGO COSTRUTTIVO”

‘INSIEME PER CAMBIARE’: “TROVIAMO UN PARCHEGGIO PER LA SOSTA DEI PULLMAN TURISTICI”