UNA STAZIONE METEO PER PREVENIRE LE MAREGGIATE. POLEMICHE A LIDO

UNA STAZIONE METEO PER PREVENIRE LE MAREGGIATE. POLEMICHE A LIDO

 CAMAIORE. I danni ingenti, le polemiche, e soprattutto il gran lavoro per risistemare tutto. I balneari della Versilia hanno avuto un brutto risveglio stamani: una mareggiata ha portato via molte attrezzature, le spiagge risultavano allegate e impraticabili, le onde sono arrivate fin dentro le cabine.

Qualcuno accusa gli enti preposti di non aver comunicato per tempo l’allerta meteo. In realtà la stampa, già ieri pomeriggio alla 15.15, aveva dato comunicazione dell’evento atteso, visto che erano arrivate due distinte comunicazioni alla stampa al riguardo, la prima dalla Regione Toscana, la seconda dalla Provincia di Lucca.

Molti degli stabilimenti però non sono stati avvertiti per tempo. A Viareggio pare che la Capitaneria abbia puntualmente avvisato dell’evento eccezionale atteso per la notte. Ma che, nonostante avessero tolto gran parte delle prime file di ombrelloni, l’evento eccezionale ha comunque fatto danni qua e là. Ma a Lido la comunicazione si è interrotta nella sede dell’associazione, senza arrivare ai singoli bagni.

“La comunicazione della Capitaneria – spiega Luca Petrucci, presidente dell’associazione balneari di Lido – è arrivata all’associazione alle 23 passate, quando ormai ovviamente gli uffici erano chiusi. L’abbiamo vista stamani. Nella stagione estiva abbiamo attivo un servizio con Versilia Meteo, per cui in caso di evento climatico preoccupante parte in automatico un sms e un fax a tutti i 99 bagni di Lido. Purtroppo il servizio parte in estate, a maggio non è attivo”.

Ma l’associazione annuncia novità. “Proprio in questi giorni – dice Petrucci – stiamo concordando un nuovo servizio con Versilia Meteo. Stiamo pensando di installare a Lido di Camaiore una nuova stazione meteo, per avere dati e previsioni ancora più precise e puntuali”.

Per ora però, in attesa delle novità previste già per l’estate 2013, non resta che rimboccarsi le maniche. E ricominciare da capo. “La stagione riparte da oggi – dice Petrucci – anche se a Lido tutti i bagni erano già aperti dal primo di maggio, e alcuni da Pasqua. Beh – commenta sarcastico – meglio ora che a fine luglio….”.

+ guarda il video della mareggiata

+ guarda la fotogallery della mareggiata

 In giornata arriva anche però questo nota della Capitaneria di Porto di Viareggio, che riportiamo integralmente.

“Come previsto, notte di mare agitato, vento forte e piogge intense sul litorale della Versilia. Nella giornata di ieri, la Sala Operativa della Capitaneria di porto di Viareggio aveva provveduto ad inoltrare come di consueto a tutti gli operatori portuali, tra i quali in particolare le cooperative della pesca, i cantieri navali, i concessionari di ormeggi per il diporto, le Associazioni dei concessionari di stabilimenti balneari di Viareggio, Lido di Camaiore, Marina di Pietrasanta e Pietrasanta, l’avviso di criticità regionale per maltempo pervenuto dal Centro Funzionale della Regione Toscana e dalla Prefettura di Lucca. Nonostante lo stato di allerta, diverse criticità si sono verificate lungo tutto il litorale versiliese. A Forte dei Marmi l’intensa mareggiata della notte, unitamente alle forti raffiche di vento (prima libeccio e poi di maestrale), ha provocato la rottura di alcuni ombrelloni e tende posti nelle prime file immediatamente a ridosso della battigia. Il momento più critico, come riferito agli uomini della Guardia Costiera intervenuti sul posto da alcuni operatori balneari e del Presidente Unione Balneari di Forte dei Marmi Franco Giannotti, si è registrato nelle prime ore del mattino (intorno alle 07.00)”

“A seguito del sopralluogo della Guardia Costiera non sono stati comunque segnalati sulla battigia o sull’arenile adiacente tronchi d’albero, legname o altri rifiuti di grosse dimensioni, come accaduto nelle violente mareggiate dei mesi di novembre 2012 e del marzo scorso. Danni si sono registrati anche presso alcuni stabilimenti della Darsena Viareggina, dove la mareggiata è arrivata a lambire le cabine portando con sé lettini prendisole e sdraio, nonchè strappando alcuni ombrelloni e tende: i proprietari, approfittando del temporaneo miglioramento meteorologico del pomeriggio, si sono messi subito all’opera per la pulizia delle aree in concessione ed il recupero delle attrezzature portate via dalle onde. Purtroppo anche il weekend sarà all’insegna dell’instabilità meteorologica, con la stagione estiva che tarda ad arrivare; la Guardia Costiera raccomanda quindi la massima prudenza nell’intraprendere la navigazione, verificando con scrupolo le condizioni delle proprie imbarcazioni e le dotazioni di bordo e consultando attentamente i bollettini meteorologici”.

(Visitato 161 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 24-05-2013 19:30