(foto Andrea Zani)

VIAREGGIO. Per parlare di ultima spiaggia è ancora presto, ma domani sera (8 giugno) a Valdagno (ore 21, diretta web su www.raisport.rai.it e differita su Rai Sport 2 alle 22,30) il Cgc dovrà obbligatoriamente vincere per pareggiare i conti nella serie.

Secondo atto della finale scudetto a distanza di due settimane dal primo confronto diretto, quello del PalaBarsacchi che ha visto prevalere 3-2 i veneti. Che però devono riscattarsi dopo la cocente eliminazione nella Final Four di Eurolega. Certo è che se il Centro dovesse perdere anche domani, allora i giochi per il tricolore sarebbero quasi chiusi.
I bianconeri si sono preparati mentalmente e fisicamente ad un appuntamento tanto importante. La conferma di Motaran anche per la prossima stagione ha rivitalizzato ambiente e tifosi, che però non potranno seguire Orlandi e compagni al PalaLido per motivi di sicurezza.
La prestazione di gara 1, al di là dei troppi errori sulle palle da fermo, è stata incoraggiante. E sicuramente Massimo Mariotti vuole ripartire da qui. Magari con un po’ di cinismo in più, necessario per espugnare la pista dei campioni d’Italia in carica.
(Visitato 23 volte, 1 visite oggi)

JUDO, ALLA PALESTRA KODOKAN DI VALLECCHIA GLI ESAMI DI CINTURA

CICLISMO, A FORTE DEI MARMI LA 46A EDIZIONE DEL GIRO DELLE ALPI APUANE