AVEVANO RUBATO DIECI FEDI NUZIALI. ARRESTATI UN UOMO E UNA DONNA

VIAREGGIO. I carabinieri della Stazione di Torre del Lago hanno arrestato, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Trento, per il reato di furto aggravato di monili d’oro in una gioielleria di Levico Terme, un uomo nativo di Torino, classe 1974 e una donna, anche lei nativa di Torino, classe 1976.

La misura cautelare nei confronti dei due soggetti è scaturita a seguito di un’indagine dei Carabinieri della Compagnia di  Borgo Valsugana in provincia di Trento, dopo che i due avevano sottratto ad una gioielleria di Levico Terme il 28 maggio scorso, nota località turistica e bellissimo posto di villeggiatura, alcuni gioielli, in particolare 10 fedi nuziali che si trovavano nella vetrina del negozio. I due, dopo essere entrati nell’esercizio commerciale con il pretesto di acquistare un braccialetto  che si trovava nella vetrina del negozio e  dopo aver chiesto alcune informazioni sulla lavorazione artigianale dell’oro, si sarebbero impossessati dei monili, rivendendoli pochi giorni dopo in alcuni compro oro di Trento. Dopo l’emissione dell’ordine di cattura da parte del Tribunale di Trento, i due, che sono già gravati da numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, si sono resi irreperibili e sono cominciate così le ricerche da parte degli organi di polizia.

I carabinieri di Borgo Valsugana,  collaborando con i colleghi della Stazione di Torre del Lago, sono però riusciti a rintracciarli e a seguito di un controllo presso un Camping li hanno scovati assicurandoli così alla giustizia. I due con molta probabilità si erano recati in zona per commettere reati della stessa specie; dopo il loro accompagnamento in caserma e gli accertamenti di rito, sono stati tradotti presso le case circondariale di Lucca  e Pisa, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante.

 

 

Aggiornato il: 25-06-2013 11:15