MASSAROSA. Grandi centri storici, come Montecatini o Siena. E un’unica piccola realtà: Massarosa. Grazie ad un progetto trasversale (che accomunava Comune di Massarosa, i due centri naturali commerciali di Massarosa e Stiava e l’associazione albergatori-ristoratori) dalla Regione Toscana è stata scelta proprio Massarosa per destinare 100 mila euro (2/3 dal Comune, 1/3 dalla Regione) per il rilancio dei piccoli centri commerciali naturali e delle attività di vicinato. Le caratteristiche del progetto sono diverse ma possono essere raggruppate in tre grandi categorie: eventi, promozione e sconti.

 EVENTI. Diverse le manifestazioni che saranno ospitate per tutto il territorio da ora fino a dicembre. Col tentativo, come hanno spiegato il sindaco di Massarosa Franco Mungai e l’assessore al commercio Federico Pierucci, di ravvivare i centri e le piazze del territorio, e portare clienti e movimento attorno ai piccoli e tradizionali negozi (le botteghe). La grande novità sarà la Festa danzante anni 70/80 prevista nel parco di Nassirya per il 20 luglio. In programma la Festa del Baratto (Piano di Conca, 27 luglio), la Piazzetta delle occasioni (Stiava, 28 luglio), Massarosa Bellezza e Benessere edizione caraibica (3-4 agosto), La notte rosa (Massarosa, 17 agosto), Estate in Villa Gori (diverse date a Stiava), Stiava senza Frontiere (1 settembre) per concludere con le tradizionali Magie di Natale a Piano di Conca, Stiava e Massarosa.

PROMOZIONE. I due centri commerciali (Massarosa e Stiava) saranno finalmente chiaramente riconoscibili. Il progetto prevede infatti una nuova cartellonistica: una serie di cartine che creeranno un percorso dello shopping.

 SCONTI. Dal 20 luglio inoltre in tutte le case dei residenti a Massarosa arriverà uno speciale libretto con tutti gli eventi e le caratteristiche del piano commerciale. Dallo stesso giorno i negozi che esibiranno uno speciale BOLLINO VERDE garantiranno, all’interno, sconti speciali su alcuni prodotti in vendita.

(Visitato 116 volte, 1 visite oggi)