BALDINI (MOV. CITTADINI): "BETTI HA SUBITO L'ARROGANZA POLITICA DI DEL DOTTO" - Politica Viareggio Versiliatoday.it

BALDINI (MOV. CITTADINI): “BETTI HA SUBITO L’ARROGANZA POLITICA DI DEL DOTTO”

(foto Marco Pomella)
(foto Marco Pomella)

VIAREGGIO. Massimiliano Baldini (capogruppo in Consiglio Comunale per la lista civica “Movimento dei Cittadini per Viareggio e Torre del Lago Puccini”) interviene sulla corsa ciclistica che non arriverà più a Viareggio, bensì a Lido di Camaiore.

“Purtroppo il Consiglio Comunale di ieri sera, per voce dello stesso Sindaco e dell’Assessore Caprili, ha dato ampia conferma che la città ha perduto la Firenze-Viareggio per mano del Comune di Camaiore.

Nel suo intervento, l’Assessore al Bilancio con delega anche allo sport, in evidente difficoltà, ha raccontato i fatti: “mi sa che vi abbiamo scippato la Firenze-Viareggio”, così si sarebbe sentito dire presso il centrosportivo CTL da un rappresentante del comune camaiorese.
Una vicenda ed un modo di porsi nei rapporti istituzionali fra enti locali che non è tollerabile.

Se questo è il modo di fare, se questo è il metro che viene usato, che senso ha parlare di comprensorio versiliese e di politiche turistiche territoriali, diciamo piuttosto “homo homini lupus”.

E si badi bene, la situazione è davvero grottesca se si pensa che il Sindaco di Camaiore e quello di Viareggio appartengono allo stesso partito politico.

Un PD che doveva saper gestire la situazione impedendo che “lo scippo” fosse l’unità di misura che regola i rapporti fra i suoi autorevoli iscritti.

Invece, ad oggi, silenzio assoluto sull’intera vicenda da parte del Coordinamento Versiliese, da parte dei parlamentari di zona, da parte della stessa neo-segretaria viareggina che siede sui banchi del Consiglio Comunale ma che, di fronte a queste mie osservazioni, è rimasta seduta composta ed in silenzio.

Nessuno ha richiamato all’ordine il Sindaco di Camaiore che, allora, a partire da oggi, con buona pace dell’Unione dei Comuni, sarà legittimato a porre in essere qualsiasi scorribanda sul nostro territorio ed ai nostri danni.

Tutto è stato lasciato nelle mani del Sindaco Betti che ha dovuto subire l’arroganza politica del collega di Camaiore, “facendosi mettere sotto i piedi” insieme alla città che rappresenta.

In questo senso sono rimasto molto meravigliato – in negativo s’intende – dal blando intervento svolto dal nostro primo cittadino in sala consiliare che si è dichiarato poco più che dispiaciuto della vicenda aggiungendo (a me e a Daniel Griva Coordinatore del Movimento dei Cittadini per Viareggio e Torre del Lago Puccini) al termine del Consiglio e nel maldestro tentativo di irrobustire il suo ruolo (in realtà affossando quello degli organi locali di partito), di aver addirittura chiamato Matteo Renzi.

Mi auguro che vi sia ancora lo spazio per rimediare a questo “vulnus” pesante che l’Amministrazione Betti ci ha inferto e di recuperare la nostra corsa.

Mi auguro che vi sia qualcuno, dentro il PD ovviamente, che faccia riflettere il Sindaco di Camaiore che così non si agisce. Altrimenti la prossima volta ci porteranno via anche la Torre Matilde”.

(Visitato 60 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 12-07-2013 18:45