VIAREGGIO – Saltano musica e divertimento questo week-end sulla marina di Torre del Lago in seguito alla revoca del permesso con effetto immediato e fino a nuova comunicazione, da parte del Comune di Viareggio al Consorzio Friendly Versilia. A soli due giorni dal terzo dei dodici eventi che avevano ricevuto il benestare del Parco Naturale Migliarino San Rossore Massaciuccoli e degli uffici tecnici, dall’ufficio ambiente giunge infatti una nuova prescrizione in materia di acustica che non consente ai locali di sforare i 45 decibel rendendo impossibile lo svolgimento di qualsiasi evento.

 

“Una decisione inaspettata che mette in forte difficoltà gli imprenditori di Viale Europa costretti a cancellare tutti gli eventi in programma, i contratti già firmati con gli artisti e i servizi pagati in anticipo” – commenta la Presidente del Consorzio Regina Satariano dopo l’incontro di questa mattina con il Sindaco Leonardo Betti per fare chiarezza sulla situazione. Il Consorzio rimane in attesa del tavolo convocato dal Primo Cittadino per lunedi 22 luglio, un confronto per valutare gli aspetti tecnici e politici della vicenda. “Non escludiamo – continua Regina Satariano – forme di protesta per manifestare il disagio che stiamo provando. Nel frattempo invito i gestori dei locali di Torre del Lago a rispettare le prescrizioni e non prendere iniziative che possano contrastare con il regolamento al quale dobbiamo attenerci”.

 

Chiede chiarezza anche la Presidente di Confesercenti Versilia Esmeralda Giampaoli: “Gli imprenditori hanno il diritto sapere cosa li aspetta in futuro, per poter fare programmazione economica con la certezza di quale regime può essere loro applicato, le imprese sono già in forte crisi senza problemi che vengono messi ogni volta sul tavolo. Ci spettiamo che la volontà di trovare una soluzione prevalga sui tempi della burocrazia”. “Spesso – aggiunge l’avvocato del Consorzio Silvano De Rosa – si accusano gli imprenditori di improvvisazione e scarso rispetto delle normative. In questo caso, posso dire che gli esercenti della marina si sono comportati in maniera seria e obiettiva. Le vere contraddizioni sono nel regolamento e nella macchina comunale che, da un parte, chiede che sia, giustamente, tutelata una zona protetta, ma a pochissimi metri, riscuote con i parchimetri la sosta, sempre in un’area protetta. E’ una contraddizione che va sanata. Chiediamo lo stesso trattamento per tutti. Tanto per la marina che per il festival Pucciniano. I decibel – conclude l’avvocato – non hanno autore”.

“Come ho già dichiarato in campagna elettorale – ha sottolineato il Sindaco Leonardo Betti – si pone l’esigenza di coniugare le giuste esigenze di tutela dell’ambiente naturale che il Parco MSRM rappresenta con quelle di permettere la sopravvivenza di aziende importanti per tutto il territorio sia dal punto di vista turistico che da quello socio-culturale. Per questi motivi, il Sindaco ha indetto per lunedì una riunione coi vertici del Parco MSRM e della Regione Toscana a margine della Conferenza di Servizi Comune-AUSL 12-Parco MSRM convocata dal Servizio Ambiente proprio per affrontare il supplemento di istruttoria richiesto dalle prescrizioni in materia di acustica contenute nel Nulla Osta del Parco MSRM.

“La Regione Toscana – continua Betti – aveva tentato di affrontare questa vicenda con un approccio sistematico, attraverso l’incarico dato nel marzo 2012 alla società di consulenza ambientale NEMO per elaborare un’analisi precisa di tutta la zona, che fornisse un quadro sui reali valori naturalistici dell’area circostante alle strutture, sull’impatto di queste sui valori naturalistici e sulle soluzioni di mitigazione da mettere in atto in modo da compensare le esigenze di tutela naturalistica e quelle ricreativo-turistiche. Tale percorso va proseguito e consolidato, alla luce delle risultanze di questa analisi, trovando soluzioni per un’area che è sì inserita in uno splendido Parco Naturale da tutelare e valorizzare, ma che è da tempo antropizzata e sulla quale, anni fa, è stato chiesto agli imprenditori di prendersi importanti impegni economici che, in un periodo di crisi già di per sé così forte, oggi non è semplice onorare”.

(Visitato 41 volte, 1 visite oggi)
TAG:
friendly gay parade gay pride locali multe regina satariano torre del lago

ultimo aggiornamento: 19-07-2013


Firenze-Mare, Pardini (Udc) duro: “Del Dotto e i suoi si improvvisano amministratori”

Sequestro sul lago. Il Comune smentisce la Viareggio Porto