MASSAROSA. “Le parole del consigliere Bigongiari sono incomprensibili e prive di ogni fondamento. Anzitutto ci teniamo a sottolineare – afferma l’Assessore alle Attività Produttive Federico Pierucci– che quest’estate i centri commerciali del Comune di Massarosa hanno presentato un’offerta di iniziative ed eventi molto interessante e ricca, presentata e pubblicizzata in tutte le famiglie di Massarosa anche con l’opuscolo che è stato recapitato nelle case di tutti i cittadini. Soltanto sul capoluogo nel periodo estivo si sono svolti e si svolgeranno ben quattro eventi (Festa nell’aia, Festa anni 70/80, Massarosa Bellezza e Benessere e la Notte Rosa) raddoppiando le occasioni di animazione rispetto all’anno precedente, e interessando in eguale misura il centro storico e la Piazza Provenzali. Inoltre abbiamo eventi sparsi su tutti i Centri Commerciali Naturali del Comune e articolati su tutti i mesi estivi.”

“Questa impostazione – precisa l’Assessore Pierucci- è frutto di una concertazione e di un progetto condiviso tra l’Amministrazione comunale, il Consorzio Commercianti di Massarosa capoluogo, l’Associazione commercianti Stiava/Piano di Conca e l’associazione albergatori e ristoratori ARA, che, tutti insieme, hanno deciso di finalizzare il progetto cofinanziato dalla Regione Toscana, in parte agli eventi e in parte all’acquisto di una cartellonistica completa per i negozi dei Centri Commerciali Naturali che sarà installata entro la fine dell’anno.”

“Abbiamo inoltre ritenuto inopportuno –sottolineano il Sindaco Franco Mungai e l’Assessore alle Attività Produttive Federico Pierucci -spendere migliaia di euro in fuochi d’artificio in un momento di così grave crisi e deciso di utilizzarli invece in modo più adeguato alle esigenze del commercio per acquistare beni durevoli come gazebo per le manifestazioni future, cartellonistica ecc. Certamente questa è un’impostazione diversa da chi, in passato, concentrava la gran parte della spesa in un solo evento di due giorni, che aveva poi fine!”

“La nostra Amministrazione invece è riuscita –conclude l’Assessore Pierucci- a far nascere nuove associazioni e a creare nel tempo eventi interessanti sul Capoluogo (si pensi a “Massarosa in rosa” o al grande successo dell’evento natalizio 2012), inoltre l’impegno del Comune è stato promuovere eventi anche in realtà del comune che erano totalmente abbandonate dall’Amministrazione di cui Bigongiari ha fatto parte. Noi preferiamo una politica commerciale che dia un po’ a tutti suddividendo le risorse a disposizione e producendo qualcosa che rimane nel tempo a quella di chi ha sempre privilegiato pochi creando realtà di serie A e di serie B. E’ evidente tuttavia che la destra, non avendo argomenti, si attacca ai fuochi artificiali, ed allora forse,sarebbe più opportuno tacesse.”

(Visitato 47 volte, 1 visite oggi)
TAG:
bigongiari ccn commercianti commercio festa massarosa pierucci

ultimo aggiornamento: 09-08-2013


Le insegnanti della scuola popolare del Caracol contro Navari: “Cosa diciamo a settembre ai ragazzi?”

“Camaiore, tanto fumo e niente arrosto”. Fratelli d’Italia critica l’operato dell’amministrazione Del Dotto