VIAREGGIO. Meglio, sicuramente meglio delle uscite con Pietrasanta Marina e Seravezza. Il Perugia era un avversario di uno spessore diverso e proprio per questo l’amichevole dei “Pini” era utile per valutare gli eventuali progressi del Viareggio.

Ne esce fuori uno 0-0 senza particolari sussulti: ritmi tipicamente estivi, poche azioni – una per parte nel primo tempo – e poca voglia di prestare al fianco alle ripartenze avversarie. Il Perugia cerca spesso e volentieri Eusepi, che però ha vita dura con Lamorte e Conson, che gli mettono costantemente la museruola. Sprocati è più vivace di Fabinho, ma sono soprattutto Moscati e Nicco, i due incursori, a farsi apprezzare per la costante capacità di inserimento.

Il Viareggio, a differenza delle due precedenti amichevoli, parte col 3-5-2, con Gerevini sulla linea di Pizza e Gemignani e con Rosafio là davanti con Benedetti. Dietro Lamorte gioca da centrale, con Conson e Celiento in marcatura. Falasco viene riproposto sull’esterno, così come Marongiu, al posto di Pellegrini, alle prese con problemi allo stomaco.

Le azioni degne di nota del primo tempo sono due, come detto: al 23′ Nicco ruba palla a Gemignani e lascia partire un diagonale mancino da fuori area che si spegne di poco sul fondo. Anche il Viareggio ha la sua ghiotta chance, con Marongiu che al 37′ spara malamente alto, senza sfruttare un invito di Falasco, bravo ad affondare da sinistra.

Comincia la classica girandola dei cambi, ma l’inerzia del match non cambia: il Perugia insiste, ma le zebre resistono e raramente vanno in affanno. Anzilotti al 33′ ci prova da fuori con un sinistro da lontano, con palla a lato non di molto dallo specchio della porta. Il risultato, dunque, non si sblocca. Dal pareggio a reti bianche dei “Pini” si possono trarre diverse indicazioni: il Viareggio ha compiuto non pochi passi in avanti, aiutato da una settimana in più di lavoro. La manovra del Perugia non è apparsa del tutto fluida ed Eusepi è stato lasciato troppo spesso solo, praticamente abbandonato a se stesso.

VIAREGGIO-PERUGIA 0-0

VIAREGGIO (3-5-2): Gazzoli (1′ st Furlan); Celiento, Lamorte (42′ st Fabiani), Conson; Marongiu, Pizza (1′ st Ferrari), Gemignani (45′ st Giannelli), Gerevini (19′ st Anzilotti), Falasco; Rosafio (28′ st Pirone), Benedetti. All. Miggiano.

PERUGIA (4-3-3): Koprivec (1′ st Stillo); Conti, Massoni, Scognamiglio, Sini (42′ st Zanchi); Moscati, Gomez Ribeiro (9′ st Mungo), Nicco (32′ st Bijimine); Sprocati, Eusepi, Fabinho (14′ st Mazzeo). All. Lucarelli.

Arbitro: Mangialardi di Pistoia (Cinquini di Firenze e Bandettini di Pistoia).

Note: ammoniti Celiento (Viareggio), Nicco (Perugia). Recuperi 0′ pt, 5′ st.

Leggi anche:
L’intervista a Roberto Miggiano
L’intervista a Daniele Celiento
L’intervista a Samuele Pizza
L’intervista a Nicola Falasco

(Visitato 22 volte, 1 visite oggi)

Camaiore, vittoria senza sbavature contro il Forcoli: in gol Biagini e Velchev

Celiento: “La fiducia del mister fa la differenza. Col Perugia abbiamo assaporato un po’ di campionato”