Trappole per polpi e nasse abusive in mare: interviene la Guardia Costiera

Trappole per polpi abusive in mare: interviene la Guardia Costiera

VIAREGGIO. Ottimi risultati stamani per la Guardia Costiera. Durante la mattinata dei mezzi navali della Guardia Costiera di Viareggio è iniziata con la partecipazione alla manifestazione Baby Watch 2013, svoltasi nelle acque antistanti il comune Forte dei Marmi, dove il battello GCA078 della Guardia Costiera di Viareggio e l’Elicottero Koala 09 della base Guardia Costiera di Sarzana hanno simulato operazioni di soccorso a beneficio dei diversi bagnanti presenti e soprattutto dei ragazzi e giovani ospiti della “spiaggia dei bambini”, al fine di divulgare la cultura del mare e della sicurezza.

Successivamente, il battello veloce della Capitaneria di Porto di Viareggio ha svolto attività di pattugliamento lungo il litorale, durante la quale ha individuato, nelle acque antistanti il pontile di Forte dei Marmi, numerosi attrezzi da pesca privi di qualsiasi segnalazione e pertanto particolarmente insidiosi e pericolosi per chi naviga. Al termine delle operazioni sono state recuperate 6 trappole per polpi e 4 nasse di fattura similare, tanto da far ritenere che autore dell’illecito sia un unico soggetto. Nel pomeriggio i mezzi della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Viareggio saranno nuovamente impegnati a vigilare lungo il litorale, anche in considerazione dell’annunciato “tuffo collettivo” che si svolgerà lungo le nostre coste.

Con occasione si ricorda che per qualunque segnalazione ed emergenza in mare é sempre attivo il numero blu 1530, gratuito da telefono fisso o da cellulare: numero gratuito che mette prontamente in moto la Guardia Costiera, e permette di reprimere eventuali comportamenti illeciti, per un “mare sicuro”.

capitaneria guardia costiera elicottero guardia costiera

(Visitato 268 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 24-08-2013 14:13