Pegaso e prostituzione. Donzelli (FdI):"Rossi ammette l'errore, ma non si scusa" - Politica, Regione Toscana Versiliatoday.it

Pegaso e prostituzione. Donzelli (FdI):”Rossi ammette l’errore, ma non si scusa”

FIRENZE. “Enrico Rossi ammette sulla stampa odierna di aver permesso che il Pegaso, simbolo della Toscana, fosse affiancato a siti di prostituzione per Trans. Garantisce che questo non accadrà più in futuro ma, invece di scusarsi con i toscani, attacca noi che abbiamo segnalato questo indecente episodio.”

Commenta così Donzelli la replica del Governatore Enrico Rossi all’interrogazione presentata da Fratelli d’Italia sulla concessione del patrocinio a Miss Drag Queen Toscana.

“Prendiamo atto anche della rettifica di Alessio De Giorgi che si dissocia dall’organizzazione della manifestazione regionale pur facendo ancora formalmente parte della organizzazione nazionale di Miss Drag Queen. De Giorgi assicura anche la sua estraneità completa ai siti di pornografia presenti sulla locandina. Ci scusiamo se involontariamente questa nostra denuncia lo ha trascinato in una vicenda che non lo riguarda, noi abbiamo chiesto a Rossi di scusarsi con i Toscani e nonostante le sue mezze ammissioni le scuse ancora non sono arrivate. Noi continueremo a chiedere a Rossi e solo a Rossi di assumersi le responsabilità di questa indecente vicenda” conclude il capogruppo di FDI in Regione Toscana Giovanni Donzelli.

 

(Visitato 27 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 03-09-2013 20:15