VIAREGGIO. Stella Targetti, assessore toscana all’Istruzione, ha firmato la petizione on-line per ripristinare la storia dell’arte nella scuola. Ha firmato e invita a firmare su un appello lanciato dagli insegnanti di Storia dell’Arte nelle Secondarie Superiori. “Pensiamo a un giovane che vuol fare il geometra o il grafico oppure aspira a lavorare nel mondo della moda – spiega Stella Targetti – e chiediamoci se può fare a meno della materia che gli insegna a conoscere l’immenso patrimonio storico-artistico italiano e a padroneggiare il linguaggio estetico. La risposta – prosegue – è scontata ed è per questo che trovo inspiegabile il sacrificio di una materia come la Storia dell’arte, oltretutto in una crisi economica nella quale ci sarebbe ancora più bisogno di valorizzare le risorse migliori del nostro Paese”.

La Storia dell’Arte (“Una materia che più italiana non si può”, conclude Stella Targetti) è stata in gran parte cancellata dall’insegnamento italiano in seguito alla cosiddetta “riforma Gelmini”, nel 2010. Da qui l’appello on-line, firmato anche dall’attuale ministro Massimo Bray, e sostenuto da Salvatore Settis, Adriano La Regina, Cesare De Seta, Rosi Fontana. Per aderire basta cliccare sul sito “firmiamo.it” cercando la petizione: “ripristiniamo storia dell’arte nelle scuole”.

(Visitato 29 volte, 1 visite oggi)

Successo di pubblico per le celebrazioni del restauro della statua della “bimba che aspetta”

Il distretto sanitario resti a Caranna. Mozione in Regione di Fratelli d’Italia