VIAREGGIO. “Vorrei ricordare ad Alessandro Santini che l’anno del crollo era lui un autorevole esponente della maggioranza al governo della città e venne a galla la totale impreparazione e incapacità di quella amministrazione comunale sui temi della cultura e della valorizzazione del nostro rilevante patrimonio artistico, che viene custodito in gran parte proprio alla Galleria.” Con queste parole Glauco Dal Pino, assessore alla cultura, risponde all’intervento del consigliere comunale del Pdl Santini sul calo di visitatori fatto registrare dalla Gamc di Viareggio.

“Non si può fare opposizione con veloci e superficiali ricerche su internet, dando sentenze definitive su risultati parziali, mortificando il lavoro delle persone coinvolte in quell’ambizioso progetto e dei tanti volontari che di fatto rendono possibile la sopravvivenza della Gamc e sventolando un fallimento di cui si ha la sola piena ed esclusiva responsabilità.”

“È noto che sulla promozione del Museo non abbiamo disponibilità economiche: sopravviviamo unicamente grazie contributo della fondazione pari a 70mila euro annuali, risorse che in gran parte se ne vanno per la gestione della struttura”, spiega Alessandra Belluomini Pucci, responsabile della Gamc. “In termini di personale, poi, ricordo che l’assegnamento di risorse umane da parte del Comune è pari a due persone, compresa me stessa.

“I dati delle presenze, in una struttura che non ha risorse per la sua promozione, dipendono quasi esclusivamente dalla qualità delle mostre che riusciamo ad organizzare: è per questo che nel 2012 e nel 2013 i dati sono migliorati, passando dai 2.962 del 2011 ai 6.945 del 2012 ed ai parziali 3.539 dell’anno in corso.

“Cogliamo l’occasione per invitare il consigliere comunale Alessandro Santini all’inaugurazione del Club della Grafica a cui sarà presente lo straordinario artista Arnaldo Pomodoro. Visto che, da quel che ci risulta, Santini pare sia venuto alla Gamc soltanto per la consegna dei cavalierati del Carnevale, forse si renderà conto della qualità del Museo e delle sue enormi potenzialità anche in termini di attrattiva turistica.

“Questa qmministrazione ha scelto l’idea di non mortificare nessuno e di anzi valorizzare le risorse artistiche che abbiamo: è per questo che, negli anni a venire, dobbiamo rilanciare con l’ampliamento della struttura, con l’organizzazione di mostre di qualità, con il lancio di iniziative di grande effetto come quella del Club della Grafica e soprattutto con la promozione del Museo e delle sue iniziative.”

(Visitato 26 volte, 1 visite oggi)

Scossa di terremoto avvertita anche in Versilia

Ruba un portafogli con 700 euro, bloccata e denunciata dai carabinieri una 22enne