L’Eiaculazione Precoce, l’incapacità di controllare o ritardare l’eiaculazione, è la disfunzione sessuale maschile più diffusa tra gli uomini! Colpisce infatti circa il 20-30 % della popolazione mondiale. Percentuali ben maggiori della ben più celebre Disfunzione Erettile. Per rendersi conto dell’incredibile numero di coppie coinvolte, traslando questi numeri in casa nostra, dovremmo parlare di qualcosa come una incredibile cifra di 10.000 coppie versiliesi per le quali il rapporto sessuale dura meno di due minuti perché lui “si spegne” troppo presto! 

 Oltre che per i numeri la problematica risulta particolarmente impegnativa e invalidante perché, al contrario della disfunzione erettile che generalmente aumenta con l’invecchiamento, l’eiaculazione precoce non è legata all’età e finisce per colpire anche giovani coppie nel pieno della loro vita sessuale. Nel 50% percento dei casi può addirittura comparire sin dalla prima esperienza di rapporto/atto sessuale.

Eppure nonostante questi numeri imponenti e le pesanti ripercussioni sulla vita di coppia solo il 9% degli uomini che soffrono di eiaculazione precoce ricorre all’aiuto di un medico. Parlare di problemi sessuali è spesso difficile, sia per i pazienti sia per alcuni medici e può essere fonte di imbarazzo e ansia, specialmente per gli uomini. Il tutto complicato da un’errata visione per la quale l’’Eiaculazione Precoce finisce per non essere considerata come una vera patologia medica bensì solo come una questione di sbagliate abitudini e comportamenti.

Gli uomini spesso trascurano l’eiaculazione precoce, attribuendola allo stress o magari vi si rassegnano perché convinti che sia cosa normale e comunque senza soluzioni. L’eiaculazione precoce viene spesso confusa con la disfunzione erettile. Tuttavia, l’eiaculazione precoce e la disfunzione erettile sono condizioni mediche completamente differenti.

foto by http://www.flickr.com/photos/dariolevi/
foto by http://www.flickr.com/photos/dariolevi/

Nell’eiaculazione precoce l’erezione è normale, ma l’eiaculazione si verifica prima della penetrazione vaginale, o entro circa 2 minuti. L’Eiaculazione Precoce è un’eiaculazione che in modo persistente o ricorrente si manifesta alla minima stimolazione sessuale, prima, durante o poco dopo la penetrazione e comunque prima che il soggetto lo desideri. La nozione di neuro-fisiologica per la quale il riflesso eiaculatorio, controllato dal sistema nervoso, è regolato dalla Serotonina, neurotrasmettitore chiave nella inibizione della eiaculazione, ha fornito la spiegazione fisica della distinzione clinica.

Eiculazione precoce Primaria e Secondaria.

L’Eiaculazione Precoce Primaria (la più frequente: circa il 65% degli uomini con Eiaculazione Precoce) è una condizione cronica che appare associata a ridotti livelli di serotonina in corrispondenza delle vie nervose che controllano l’eiaculazione. E’ caratterizzata da: comparsa a partire dalla prima esperienza sessuale; persistenza durante la vita e possibile peggioramento con l’età; eiaculazione troppo veloce in ogni (o quasi) rapporto sessuale e con ogni partner (o quasi). Alcuni uomini addirittura eiaculano durante la fase dei preliminari, prima della penetrazione o al primo contatto con la vagina (la cosiddetta eiaculatio ante portas).

L’Eiaculazione Precoce Secondaria (acquisita) inizia ad un certo punto della vita dopo un periodo di controllo normale dell’eiaculazione, e può essere sintomo di altre malattie, come le malattie della prostata, la disfunzione erettile, la fimosi o l’ipertiroidismo per citarne alcune. Altri fattori che possono causare o contribuire all’Eiaculazione Precoce acquisita possono essere problemi neurologici, psicologici o relazionali, esperienze sessuali traumatiche o come effetto collaterale di cure o dell’assunzione di farmaci.

Ad esempio, la prostatite (un’infiammazione della prostata) potrebbe essere un fattore di rischio per l’Eiaculazione Precoce. I trattamenti per la prostatite generalmente ripristinano il normale assetto eiaculatorio, mentre la prostatite non curata può nel lungo periodo intensificare il problema.

Un tipo di Eiaculazione Precoce Secondaria è la cosiddetta Eiaculazione Precoce Situazionale, che si verifica solo con una determinata partner. In questi casi, si tratta di una condizione molto più probabilmente dovuta a problemi psicologici correlati alla situazione, alla partner, alla relazione o ad altre circostanze.

Una vita sessuale soddisfacente è essenziale per qualsiasi relazione e il benessere sessuale è cruciale per la salute generale di una persona.

L’insoddisfazione sessuale, quale quella conseguente alla eiaculazione precoce, può causare sentimenti di frustrazione, rabbia e delusione e può avere un impatto negativo sull’intimità e sull’armonia della coppiaRiferimenti alla frustrazione causata dall’eiaculazione precoce possono essere trovati persino nel Kamasutra.

Un disagio maschile (sia fisico che psicologico), combinato con la ridotta soddisfazione sessuale del partner, può causare seri problemi alla vita sia sessuale che emotiva della coppia. Gli uomini con eiaculazione precoce, sentendo di non procurare un’adeguata soddisfazione sessuale alla partner, possono trovare più facile tradirla che affrontare il problema. D’altra parte se Lui diventa insicuro e perde l’autostima, Lei spesso reagisce con rabbia e aggressività. L’impatto negativo dell’eiaculazione precoce colpisce infatti anche le partner, che spesso si sentono frustrate e arrabbiate: la percentuale di donne che in questi caso non riesce a raggiungere un orgasmo è di oltre il 60%! L’uomo può essere allora percepito dalla sua partner come egoista, mentre spesso un dialogo a cuore aperto dimostra che anche l’uomo vive male la sua condizione.

L’eiaculazione precoce è un problema che le coppie dovrebbero provare a risolvere insieme. Il dialogo unisce e rappresenta uno degli “strumenti” più efficaci per trovare una soluzione. Una partner che condivide il peso dell’eiaculazione precoce può contribuire anche alla soluzione, parlando all’uomo con gentilezza e aiutandolo a prendere coscienza del problema, così che possa cercare un modo per gestirlo. La maggioranza degli uomini con eiaculazione precoce afferma che si sarebbe attivato per provare un trattamento se la partner lo avesse suggerito e circa il 75% di quelli che hanno cercato una cura lo ha fatto per il desiderio di aumentare la soddisfazione sessuale della partner. Ed in effetti anche nella mia personale esperienza professionale è spesso grazie alla partner che gli uomini vengono in ambulatorio per affrontare il problema.

In conclusione, l’Eiaculazione Precoce è certamente un argomento delicato di cui discutere, ma parlarne apertamente nella coppia e con il medico è l’unico modo per superare il problema. Bisogna comprendere come l’eiaculazione precoce sia una condizione medica che può, in quanto tale, essere studiata e trattata. E per fare questo oggi sono disponibili trattamenti efficaci.

Se, infatti, l’Eiaculazione Precoce è stata inizialmente considerata come un problema psicologico e per decenni è stata trattata con terapie comportamentali e cognitive. Oggi, grazie anche alla comprensione della componente organica che è alla base della patologia (ridotti livelli di serotonina a livello delle vie nervose che controllano il riflesso dell’eiaculazione), sono entrati in uso anche trattamenti farmacologiciche associati a quelli comportamentali ottengono percentuali altissime di guarigione. Ma di questo parleremo nella prossima puntata.

.. dolce è l’alba che illumina gli amanti..”

Anonimo

 E nell’attesa del nostro nuovo incontro mi sia permesso di augurare un FELICE NATALE a tutti gli affezionati lettori di queste nostre chiacchierate… sotto le lenzuola…

*

Il DR. Luca Lunardini è Medico-Chirurgo, Specialista Urologo con incarico di Alta Specializzazione in Andrologia, è dirigente medico presso la Unità Operativa di Urologia della A.S.L. 12 Versilia.

Membro della società italiana degli Urologi Ospedalieri e della Società Italana di Andrologia, ha fatto parte della Commissione Oncologica Nazionale del Ministero della Salute ed è stato Presidente della Sezione Provinciale di Lucca della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.

Il Dr. Lunardini è contattabile per qualsivoglia approfondimento via email al seguente indirizzi:[email protected]

(Visitato 1.149 volte, 1 visite oggi)
TAG:
da uomo a uomo eiaculazione precoce luca lunardini

ultimo aggiornamento: 21-12-2013


Coltello alla gola della cassiera, rapinata la farmacia di via Foscolo

Addio sprechi alimentari: i supermercati donano cibo alle mense dei poveri