Legge di stabilità, accolta la proposta del Psi: aumenta la pressione fiscale sul gioco d'azzardo - Politica Versiliatoday.it

Legge di stabilità, accolta la proposta del Psi: aumenta la pressione fiscale sul gioco d’azzardo

VIAREGGIO. “Una prima importante vittoria, ora aspettiamo il Governo alla prova dei fatti ma con l’accoglimento del nostro Ordine Del Giorno le Concessionarie dei giochi dovranno ridimensionare il panettone di Natale”. Cosi Marco Di Lello, capogruppo socialista a Montecitorio ed estensore dell’ordine del giorno accolto alla Camera, che “impegna il governo ad aumentare il prelievo fiscale sul gioco d’azzardo .

“Davide può ancora sconfiggere Golia” ha concluso Di Lello. Il segretario nazionale del Partito Socialista Italiano Riccardo Nencini ha commentato: “Vittoria! La Camera approva l’ordine del giorno del Psi che abbatte l’emendamento votato l’altro ieri, quello dei minori trasferimenti a Regioni ed Enti locali che regolamentano con limitazioni il gioco d’azzardo. Un emendamento che si voleva passare sotto silenzio, terribile per la ratio alla quale si ispirava: a Regioni ed Enti virtuosi corrisponde un comportamento penalizzante da parte dello Stato. Mi chiedo ancora chi l’ha presentato da dove abbia tratto ispirazione: mistero della fede”.

Anche Claudia Bastianelli, segretario nazionale della Federazione dei Giovani Socialisti, esprime la sua soddisfazione in una nota in cui sottolinea la “grande vittoria della Federazione, da mesi impegnata in una campagna di lotta al gioco d’azzardo”.

(Visitato 19 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 22-12-2013 12:30