VIAREGGIO. Torna centrale nel programma del Carnevale di Viareggio l’appuntamento con i veglioni in maschera. Una tradizione che in passato aveva dato lustro alle manifestazioni collaterali ai corsi mascherati, con eventi serali esclusivi, di grande richiamo e molto amati dal pubblico. Quest’anno la Fondazione Carnevale ha voluto recuperare questa tradizione, organizzando quattro imperdibili appuntamenti nei quattro sabati del mese di Carnevale.

Tre le location prestigiose che ospiteranno gli straordinari veglioni: il Caffè Liberty, Il Grand Hotel Principe di Piemonte e il Centro Congressi. Tre luoghi storici che diventeranno teatro delle maschere. Obiettivo della Fondazione: recuperare il senso della maschera ed il piacere di mascherarsi, proponendo delle serate a tema, per stimolare la fantasia e la creatività del pubblico del Carnevale di Viareggio.

Una tradizione, quella dei veglioni, riproposta in modo moderno, giovanile, ma anche accattivante, per suscitare l’interesse e coinvolgere il pubblico che ama festeggiare con stile il Carnevale, sfidandosi con i costumi più belli, originali e affascinanti. In occasione di tutti i veglioni sono previsti premi alle migliori maschere. Eccezionale, sabato 8 marzo, la partecipazione della cantante Syria nelle vesti di dj.

Sabato 15 febbraio – Caffè Liberty
Studio 54 viareggio – Il Carnevale a ritmo discomusic anni ‘70
Massimo Barsotti DJ

Il primo veglione in programma è dedicato ai mitici anni Settanta. Il dress code è ispirato proprio alla moda di quel decennio. All’interno del Caffè Liberty sarà allestita una zona speciale dove lo staff di Elio Parrucchieri penserà al trucco e al parrucco gratuito, per quel tocco finale che completerà la maschera perfetta. Incaba, invece offrirà parrucche e accessori legati al tema. L’Officina del Caffè invece metterà in palio, come premi della serata, degli straordinari aperitivi. Massimo Barsotti Dj farà ballare la sala con l’indimenticabile discomusic anni Settanta. Ingresso e apericena a 15 euro. La prevendita: presso la Fondazione Carnevale.

Veglioni del Carnevale di Viareggio, la presentazione del programmaSabato 22 febbraio – Grand Hotel Principe di Piemonte
Gran Ballo delle Maschere – Burlesque e seduzione
Musica dal vivo con Adriano Barghetti
Spettacolo di Burlesque a cura della Confuorto & Gatta

È il veglione clou del programma 2014. Nell’elegante contesto del Grande Hotel Principe di Piemonte si terrà, con la direzione artistica di Confuorto&Gatta, uno dei balli più intriganti, sensuali e misteriosi che si siano mai svolti a Viareggio. L’atmosfera sarà dal gusto retrò anni Venti e Trenta, ma sarà dato spazio anche al gothic ai costumi barocchi, e al burlesque. Il tutto per creare un’atmosfera sospesa e immaginabile ma non chiaramente definibile. Protagonisti saranno gli stessi partecipanti che, con le loro maschere, sapranno interpretare personaggi seducenti, e gioiosamente ammiccanti.

All’entrata della splendida location verrà allestito un set fotografico dove, i misteriosi ospiti mascherati, potranno scegliere di farsi fotografare da soli o in compagnia. Durante la serata ci sarà un intrattenimento musicale che servirà a scaldare gli animi e creare la giusta atmosfera per le tre esibizioni dell’artista burlesque internazionale Peggy Sue che ci condurrà, con l’aiuto delle sue maschere e del suo sapiente trasformismo, in un mondo di pizzi, piume strass e palette, per giocare a sedurre con garbo e divertimento. Tutti saremo coinvolti in questo turbinio di luci e musica, ma il Carnevale, si sa, è un mondo alla rovescia e re e regine potrebbero finire per divenire servi impertinenti.

L’ordine potrà essere ristabilito solo da chi sa tenere le “corde” di un gioco che, come per magia, può assumere momenti di tensione fortissima e piacevole suspance. A tenere le “redini” di una performance di altissimo livello artistico, sarà il Maestro, Davide La Greca, che ci mostrerà l’arte antica e sensuale giapponese dello Shibari. Il Dress code della serata è: per donne, abbigliamento Anni Venti o Trenta, charleston, gothic, burlesque, mulin rouge. Per gli uomini: smoking, abbigliamento anni Venti o Trenta, stile Carnevale veneziano, bohemienne, gothic, total black. È richiesta in sostanza l’eleganza, anche se condita di ironia. La maschera è obbligatoria. Le profumerie Douglas offriranno un omaggio a tutti i presenti. Ingresso, cena (dalle 20,30 alle 22) e spettacolo di burlesque 35 euro. Prevendita: Gran Hotel Principe di Piemonte.

Sabato 1 marzo – Centro Congressi Principe di Piemonte
Hollywood Party – Divi del cinema per una notte
Giorgio Giordano dj

Una grande serata dedicata al mondo magico della celluloide, organizzata in collaborazione con EuropaCinema. Per una notte tutti potremo diventare “divi del cinema”, trasformandoci nei personaggi che ci hanno fatto emozionare e sognare. Il DJ Giorgio Giordano farà ballare non solo a ritmo delle più belle e amate colonne sonore dei grandi film, ma anche altri tantissimi brani conosciuti dal pubblico. Come in un grande festival cinematografico sarà il red carpet ad accogliere il pubblico e i flash dei fotografi ad immortalarne l’emozione Dress code: costumi ispirati al mondo del cinema; Elio Parrucchieri sarà a disposizione per completare con il trucco e il parrucco la maschera. Ingresso e apericena: 15 euro. Prevendita presso la Fondazione Carnevale.

Sabato 8 marzo – Caffè Liberty
A qualcuno piace biondo – Tutti biondi per una notte
La cantante Syria nella veste di dj
Andrea Paci dj

L’ultimo magico sabato di Carnevale, coincidendo con la Festa delle Donne, è dedicato al gentil sesso. In questa straordinaria serata il “tema” saranno i capelli biondi che il pubblico ha amato in splendide regine del cinema e dello spettacolo, ma anche star in tanti altri settori. Così il dress code sarà: avere parrucche bionde per completare la maschera ispirata alle celebrità femminili e maschili. Un tocco dorato alla capigliatura lo darà anche lo staff di Elio Parrucchieri, mentre parrucche bionde saranno offerte da Incaba. La serata è organizzata anche con la collaborazione del Centro estetico Samoa di Viareggio. Eccezionale ospite della serata sarà la cantante Syria, vincitrice nel 1995 di Sanremo Giovani, che in questa occasione speciale sarà DJ. Alla consolle anche il DJ Andrea Paci. Ingresso e apericena: 15 euro.

Partner. Con il biglietto della prenotazione si potrà avere uno sconto del 10 per cento sugli abiti che verranno acquistati presso Incaba, partner della Fondazione nell’organizzazione dei veglioni. Partner della Fondazione: Confuorto & Gatta spettacoli, Incaba, Elio Parrucchiere, Inassitalia, Centro estetico Samoa, Profumerie Douglas, l’Officina del caffè, Paris Tessuti.

Un po’ di storia. La tradizione dei veglioni in maschera è più antica di quella dei Corsi Mascherati. Già prima del 1873, anno della iniziale sfilata in via Regia, il Teatro Pacini e il Regio Casinò erano scelti per serate danzanti esclusive. Dal 1921 anche il Margherita e il Principino divennero teatro di straordinari serate, così come i più bei alberghi del Lungomare. Dal 1925 venne “inventato” il veglione a “colori”.

Se per gli uomini era d’obbligo lo smoking, alle signore veniva richiesto un abito dalle tinte indicate dal tema. Con il dopoguerra, e il ritorno al Carnevale con i corsi mascherati, riprese la programmazione dei veglioni secondo le caratteristiche del passato.

(Visitato 383 volte, 1 visite oggi)

Tornano i rioni di Carnevale: tutti gli appuntamenti delle feste in notturna

Nuovo oggetto di culto per i carnevalari, arrivano le Burla-cover per gli smartphone