VIAREGGIO. Si è tenuta stamani, in piazza Mazzini a Viareggio, l’iniziativa dal titolo “Scegli lo sviluppo, scegli la legalità”, presidio “in favore della città di Viareggio contro ogni tipo di criminalità”, organizzato dal Partito Democratico della Versilia e di Viareggio e dai Giovani Democratici della Versilia, in collaborazione con Fondazione Antonino Caponnetto e Libertà e Giustizia Circolo Versiliese “Giovanni Ferrara”.

Nel corso dell’iniziativa sono stati letti brani scelti di autori e personalità contro la criminalità e l’illegalità come Pippo Fava, Pier Paolo Pasolini, Italo Calvino, Don Luigi Ciotti, Paolo Borsellino, Giovanni Falcone e altri ancora.

“La nostra è una battaglia di lungo periodo”, afferma Giuseppe Dati, segretario versiliese del Partito Democratico. “Occorre ripristinare la legalità a tutti i livelli, a Viareggio come in tutta la Versilia. Anche in questa direzione rappresenta per noi un elemento significativo la collaborazione con realtà come Libertà e Giustizia e Fondazione Caponnetto. Tra l’altro era presente Libera. Occorrono sinergie importanti per portare avanti tutti insieme la battaglia contro illegalità e criminalità”.

“Esprimiamo stupore riguardo al cartello esposto sulla porta di Fappani”, dicono Salvatore Calleri e Renato Scalia, rappresentanti della Fondazione Antonino Caponnetto. “C’è scritto, infatti, ‘chiuso per cambio gestione’ e non ‘locale sottoposto a sequestro giudiziario’ con il timbro dell’ufficio che ha eseguito il sequestro”.

“Bisogna tenere alta la guardia anche e soprattutto in Versilia”, sostiene Giulia Ercolini, segretaria dei Giovani Democratici versiliesi. “Anche il nostro territorio, infatti, è colpito da attacchi di questo tipo ed è necessario che di questo la gente abbia la più piena consapevolezza”.

“Siamo riusciti ad attirare l’attenzione su un problema non da poco. Occorre riflettere e prendere consapevolezza di quanto accade”, afferma Sabrina Mattei, responsabile Diritti Civili del Pd Versilia. “A Viareggio e in Versilia la questione è viva, stanno prendendo locali simbolo della nostra memoria”.

“Esprimo soddisfazione per questa iniziativa”, dichiara Elisa Montaresi, segretaria comunale PD Viareggio. “La legalità è di importanza vitale. La nostra città, purtroppo, è stata colpita nel cuore vivo di un locale storico di Viareggio. Il Pd Viareggio si impegnerà a collaborare con altre realtà come Fondazione Caponnetto, Libertà e Giustizia e Libera”.

(Visitato 59 volte, 1 visite oggi)
TAG:
criminalità legalità passeggiata pd presidio viareggio

ultimo aggiornamento: 09-02-2014


Poteri forti a Viareggio? Romanini minimizza: “Ricordo solo quelli di Harry Potter…”

Psi: “Il nostro no al parcheggio a pagamento risale al 2012”