VIAREGGIO. Diecimila profilattici saranno distribuiti domenica (9 marzo) agli ingressi del circuito dei carri in occasione dell’ultima sfilata del Carnevale di Viareggio 2014. Un’iniziativa voluta dalla Fondazione Carnevale e dal Comitato Territoriale Anlaids Versilia, insieme alla Condomix di Vicenza, con l’obiettivo di lanciare un forte messaggio a favore della prevenzione dell’Aids.

Agli ingressi di piazza Mazzini al Corso Mascherato i volontari di Anlaids Versilia e Anlaids Umbria, offriranno al pubblico profilattici ed opuscoli informativi. Quest’anno a distribuire il materiale sarà anche il campione di hockey, Alessandro Bertolucci, vincitore della stecca d’oro nella stagione 1991-92 come miglior marcatore. “Questa iniziativa – ha detto – vuole accendere un faro sull’Aids, dato che se ne parla sempre meno”. “Ogni giorno in Italia – spiega la presidente di Anlaids Versilia, Maria Cristina Tognetti – ci sono 11 persone contagiate, all’anno sono più di 4.000 e la Toscana si trova al quarto posto come numero di contagi rilevati.

Purtroppo molte persone si rendono conto di essere sieropositive quando la malattia è in Aids conclamata e quindi anche le terapie possono risultare inefficaci. Ogni volta che si ha un rapporto occasionale, è necessario usare il profilattico. Ciò che cerchiamo di fare con questa iniziativa – conclude – è far comprendere alle persone l’importanza di tutelarsi, basta un piccolo gesto”. “Il Carnevale – spiega il Presidente della Fondazione Stefano Pasquinucci – è da sempre una grande occasione di comunicazione ed è fondamentale che possa diventare strumento per lanciare messaggi a favore della salute e della vita”.

(Visitato 19 volte, 1 visite oggi)

Spettacoli internazionali e rioni, per il Carnevale di Viareggio non è un “sabato qualunque”

Quando finisce il Carnevale? Nella diocesi di Lucca si festeggiava fino alla Tabernella