VIAREGGIO. “A mente fredda voglio dire una cosa che stamani molte persone mi hanno detto. È palese e evidente, la giuria la forma la Fondazione Carnevale quindi nella scelta del giurato c’è un indirizzo preciso. Molti giurati sono su facebook ed è palese visto che hanno sempre dichiarato le loro preferenze verso alcuni costruttori”.

All’indomani del triplice colpo di cannone su social media e dintorni la polemica post-verdetti regna sovrana. A innescarla questa mattina è stato il carrista Roberto Vannucci sul suo profilo Facebook, dal quale invoca una sorta di giuria popolare.

“Non ci saranno sicuramente le valutazioni di ogni giurato su ogni carro e non credo che sia stata data una linea di valutazioni da valutare. Così è semplice non dover dare spiegazioni,  credo che il successo del Carnevale è dato dal pubblico pagante, quello sì che dovrebbe votare: si dice che il Carnevale è della gente.

“E poi non si considera e si dà voce a scarsi e soliti intellettuali locali che considerano il Carnevale la biennale di Venezia invece che una festa popolare carnevalesca. Io sono sereno e tranquillo, ma sarebbe l’ora di fare votare il pubblico invece dei soliti tromboni depressi. Viva il Carnevale della gente che lo mantiene e lo vive come tale, una festa di gioia e colori”.

(Visitato 46 volte, 1 visite oggi)

Il ministro argentino Varela all’evento organizzato per gli ospiti del Carnevale a ‘Mete’

La rete si ribella a “La Rete”. Commenti, post e petizioni social sui verdetti del Carnevale