VIAREGGIO. All’andata si era detto soddisfatto della prova offerta dai suoi giocatori, ma non certo del risultato finale, con l’Alimac Forte dei Marmi raggiunto dal Cgc dopo essere passato in vantaggio. Stavolta no: Roberto Crudeli, allenatore dei rossoblù, festeggia uno spumeggiante successo per 4-1. “È andata come doveva andare”, sono le prime parole del tecnico fortemarmino. “Il Cgc ha giocato una bella partita, ma noi siamo stati migliori”.

Il motivo di questa superiorità, dalla sua prospettiva, è presto spiegato: “Siamo stati concentrati e determinata in difesa: è una base importante quando si tratta di attaccare. Siamo rimasti sempre uniti, abbiamo giocato bene sia nei movimenti che nella fase di possesso palla disuniti.” Crudeli, tuttavia, ha qualcosa da rimproverare ai suoi ragazzi: “Bisogna chiudere i conti quando si presenta l’occasione: abbiamo tergiversato un po’ troppo sul 2-0 e abbiamo preso gol, non si fa così.”

Per un fortemarmino come lui il trionfo nel derby, per giunta a Viareggio, ha un sapore speciale: “Qui ci sono un paesello e una cittadina in contrasto, sportivamente parlando: è bello dare una gioia ai nostri tifosi”. Poi, qualche nota tecnica: “I due portieri sono stati i migliori in pista. Perché non sono sceso in pista? Io devo dare respiro ai titolari quando c’è bisogno, e stasera non c’era questa necessità. Ho preferito far giocare Verona, che è un cambio forte”.

La mente, inevitabilmente, viaggia già verso i playoff e quel sogno chiamato scudetto: “Certo, siamo tra le squadre che devono vincere: non mi nascondo come fanno altri. Il Valdagno è la più forte e completa, poi ognuno ha le sue idee. Noi siamo stati i primi ad allestire l’organico che abbiamo, quindi è naturale che ci abbiano subito indicato tra i favoriti. Ma non siamo soli: il Bassano ha avuto due mesi difficili ma è in ripresa, il Valdagno ha vinto la Coppa Italia e anche il Cgc ha dimostrato di avere cinque giocatori all’altezza che possono darsi il cambio.”

(Visitato 56 volte, 1 visite oggi)

Enrico Mariotti: “Il Cgc ha raccolto poco. Il Forte è stato più cinico”

Mariotti: “Puniti da nostri errori. Resto fiducioso per il futuro”