CAMAIORE. “Come promesso, l’Amministrazione ha svolto un controllo attraverso i suoi uffici e non ci risulta che il Comune debba qualcosa, economicamente, a Corrado Tedeschi”. Questo l’intervento del Sindaco di Camaiore Alessandro Del Dotto in merito alla polemica sollevata dall’attore, conduttore ed ex direttore del Teatro dell’Olivo.

“La sua attività – scrive il sindaco – si è svolta prima del nostro arrivo, attraverso un contratto di direzione artisica con la Fondazione Città di Camaiore, ente voluto dalla precedente amministrazione e da noi ‘congelato’ poco dopo l’insediamento”, prosegue il primo cittadino.

“Gli uffici hanno anche parlato con la ex presidente della Fondazione, Maria Vecoli, e lei stessa avrebbe confermato che i compensi sono stati versati e che l’ex direttore è stato debitamente retribuito.

“Se ciò non risulta al signor Tedeschi, potrà fare riferimento a chi governava prima di noi – sottolinea il sindaco Del Dotto – Io lo ringrazio per le attività svolte durante il suo mandato, ma tengo a rimarcare che nulla è stato fatto di sbagliato da questa amministrazione. Ricordo che nelle pubbliche amministrazioni non vige il ‘tacito rinnovo’ e un incarico, quando scade, è scaduto: ripeto, riconosco quello che ha fatto di buono e lo apprezzo, così come non c’è alcun bisogno in questa sede di ribadire le motivazioni a tutti note che hanno portato il Comune di Camaiore ad avere un nuovo direttore artistico per il Teatro, Veio Torcigliani”.

(Visitato 51 volte, 1 visite oggi)
TAG:
alessandro del dotto corrado tedeschi teatro dell'olivo

ultimo aggiornamento: 25-03-2014


Si è spenta la moglie di Giovanni Acci. Le condoglianze del sindaco Lombardi

Le strane nubi che attraversano la Versilia fanno il giro del web