Le pagelle di Perugia-Viareggio - Calcio, Sport, Viareggio Versiliatoday.it

Le pagelle di Perugia-Viareggio

dal nostro inviato

PERUGIA. Queste le pagelle di Perugia-Viareggio, gara vinta 2-1 dagli umbri.

GAZZOLI 7: Nel primo tempo salva due volte la porta bianconera respingendo le conclusioni di Fabinho. Viene ammonito per le vibranti proteste dopo il gol di Mazzeo. Diffidato, salterà il match col Grosseto.

CELIENTO 6: Costantemente protetto da Marongiu, prova più volte ad inserirsi attaccando la profondità, ma gli manca il guizzo decisivo per dare fastidio alla retroguardia di casa.

PIANA 6: Trova l’incornata vincente nel finale di primo tempo, illudendo il Viareggio. Parte male, complicandosi inutilmente la vita in alcune situazioni, poi rimedia col passare dei minuti. Esce per problemi fisici (dal 28′ st LAMORTE 6: Prende il posto di Piana al centro della difesa nella fase finale del match).

CONSON 6: Ingaggia ripetuti duelli sia con Mazzeo, che con Eusepi. Ci mette il fisico per evitare guai. Con una sciagurata deviazione colpisce il (suo) palo, sfiorando un clamoroso autogol.

FALASCO 6,5: Il cross che mette in condizione Piana di segnare è delizioso. La giocata migliore di una partita più che positiva: ha limitato al massimo le iniziative di Fabinho (dal 18′ st MATTEINI 6: Impegna severamente Koprivec con un destro da fuori).

MARONGIU 6: Bello l’assist per Benedetti (non sfruttato). Si rivela prezioso in fase di ripiegamento. Nella ripresa viene dirottato a sinistra, anche se finisce zoppicando, a causa dei crampi.

GALASSI 6: Una gara insolita la sua, fatta di pressing e gioco sporco, senza toccare eccessivamente il pallone. Si mette al servizio dei compagni, ma cala vistosamente nel secondo tempo.

DELLA LATTA 6: Corre per due, sempre a mordere sulle caviglie dei mediani avversari. Non disdegna un paio di verticalizzazioni interessanti. Pure lui, in debito d’ossigeno nei minuti conclusivi.

NICOLAO 5,5: Nel ruolo di esterno di centrocampo perde molto del suo potenziale, avendo meno metri a disposizione per sfondare sulla fascia. Si preoccupa soprattutto di non lasciare solo Falasco quando Fabinho ha la palla (dal 19′ st ROSAFIO 5,5: Nella mezz’ora in cui viene gettato nella mischia combina decisamente poco).

MUNGO 6: Lucarelli lo schiera nell’inedito ruolo di rifinitore, alle spalle di Benedetti. Si inserisce coi tempi giusti quando viene servito da Benedetti. Torna in cabina di regia dopo il 2-1.

BENEDETTI 5,5: Colpisce il palo a botta sicura, divorandosi, di fatto, la chance del possibile 2-0 in avvio di ripresa. L’unico sussulto di una gara complicata in cui è stato supportato troppo poco dai compagni.

Gabriele Noli

(Visitato 59 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 06-04-2014 18:00