Viareggio dal paradiso all'inferno in due minuti. Ma a Perugia la terna ci mette del suo - Calcio, Sport, Top news, Viareggio Versiliatoday.it

Viareggio dal paradiso all’inferno in due minuti. Ma a Perugia la terna ci mette del suo

dal nostro inviato

PERUGIA. Può accadere che in una situazione di gioco arbitro e guardalinee siano in disaccordo: Gori (l’assistente) alza la bandierina, ravvisando il fuorigioco di Mazzeo (che segna l’1-1 in semirovesciata), ma Pagliardini (il direttore di gara) lo sconfessa, indicando un tocco di Celiento che, a suo giudizio, fa partire una nuova azione.

Perugia-Viareggio si decide qui e nei due minuti seguenti, quando Scognamiglio, su un’altra azione d’angolo, castiga Gazzoli di testa. Viareggio dal paradiso all’inferno nel giro di centoventi secondi. Gli umbri vincono 2-1 ed agganciano il Frosinone in testa alla classifica. Le zebre si erano illuse col gol di Piana a fine primo tempo, ma non hanno avuto cinismo a sufficienza per chiudere il match: ad inizio ripresa Benedetti ha avuto la palla del raddoppio, ma il suo tiro, troppo debole, è finito sul palo, anziché in rete. Il resto è storia già raccontata.

Lucarelli aveva sorpreso tutti, inizialmente: 4-4-1-1, il solo Benedetti in avanti, con Mungo in appoggio e due terzini (Marongiu e Nicolao) avanzati sulla linea di centrocampo. Il Perugia mette le cose in chiaro da subito, con ritmi alti e pressione costante. Il Viareggio soffre, ma non sbanda. E Gazzoli su Fabinho si dimostra provvidenziale in un paio di circostanze. Pochi secondi prima dell’intervallo, il Viareggio sblocca il risultato con Piana che di testa batte Koprivec, su cross di Falasco da sinistra.

Nella ripresa il Perugia trova le due reti, a cavallo tra il 13′ ed il 15′, che valgono, di fatto, il successo. Eppure la squadra di Camplone non ha proposto un calcio particolarmente brillante. Ha fatto la differenza la maggiore esperienza degli umbri. Ancora troppo acerbo un Viareggio grintoso, determinato, ma non ancora sufficientemente malizioso.

PERUGIA-VIAREGGIO 2-1

PERUGIA (3-5-2): Koprivec; Vitofrancesco, Sini, Scognamiglio; Fabinho, Moscati (48′ st Sanseverino), Filipe, Nicco, Franco (10′ st Henty); Eusepi (39′ st Carcione), Mazzeo. (Stillo, Marconi, Barison, Pagni). All. Camplone.

VIAREGGIO (4-4-1-1): Gazzoli; Celiento, Piana (28′ st Lamorte), Conson, Falasco (18′ st Matteini); Marongiu, Galassi, Della Latta, Nicolao (19′ st Rosafio); Mungo; Benedetti. (Furlan, Anedda, Gemignani, Romeo). All. Lucarelli.

Arbitro: Pagliardini di Arezzo (Gori di Arezzo e D’Apice di Parma).

Reti: 46′ pt Piana, 13′ st Mazzeo, 15′ st Scognamiglio.

Note: ammoniti Fabinho (Perugia), Piana, Conson, Gazzoli Falasco, Della Latta (Viareggio). Angoli 15-3. Recuperi 1′ pt. 5′ st.

Gabriele Noli

Leggi anche:
Le pagelle di Perugia-Viareggio
L’intervista a Massimo Gazzoli
L’intervista a Cristiano Lucarelli
L’intervista a Sergio Carnesalini

Guarda anche:
La sintesi di Perugia-Viareggio
La fotogallery di Perugia-Viareggio

(Visitato 139 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 06-04-2014 17:42