Furlan, un rientro da protagonista: "Lusingato dai complimenti di Acori. Ma quanti rimpianti..." - Calcio, Sport, Viareggio Versiliatoday.it

Furlan, un rientro da protagonista: “Lusingato dai complimenti di Acori. Ma quanti rimpianti…”

VIAREGGIO. Dice che “sarebbe stato meglio uscire dal campo con i tre punti in tasca”, ma se il Viareggio ne conquista almeno uno nel derby contro il Grosseto il merito è, indubbiamente, anche suo: Jacopo Furlan, a difesa dei pali bianconeri a causa della squalifica di Massimo Gazzoli, si è giocato bene le carte a sua disposizione.

Lasciando da parte quell’uscita sbagliata poco dopo il rientro dall’intervallo (“Volevo prendere la palla e non ce l’ho fatta, menomale che è sfuggita anche a Ferretti…”), il portiere scuola Empoli ha strappato degli applausi meritati sul tracciante di Legittimo nel primo tempo e su una rapida girata di Marotta nella ripresa. Tanto più che persino Leonardo Acori, tecnico dei maremmani, spende qualche buona parola per lui.

“Questi complimenti non possono che farmi piacere”. Ma, allo stesso tempo, risvegliano anche qualche rimpianto. “Ormai lo sapete, a inizio stagione speravo di giocare di più. Poi a causa di varie dinamiche, compresi anche gli infortuni al ginocchio e alla caviglia, il mio campionato ha preso un’altra piega. Penso a godermi questo momento”.

E, almeno su questo, Furlan ha buoni motivi per sorridere: “Non era mai capitato, da quando gioco a Viareggio, di chiudere imbattuto una partita: è una bella soddisfazione, tenendo conto che avevo di fronte due attaccanti come Marotta e Ferretti che ci mettevano in apprensione ogni volta che prendevano palla. Sarebbe stato meglio vincere, ma tenendo conto del valore del Grossetto va bene anche così”.

(Visitato 59 volte, 1 visite oggi)

Aggiornato il: 13-04-2014 18:44