VERSILIA. Una villa in stile neoclassico con giardino, un appartamento lussuoso vista mare, un ristorante-pizzeria o un’attività storica in centro a Viareggio. O ancora tappeti elastici, un fondo commerciale da 300 mq o un antico convento. Tutto in vendita (o in affitto), tutti annunci comparsi sui siti “Affitto e vendo subito ai Russi” o “Affitto e vendo subito ai Cinesi”.

Il portale di annunci, online da qualche mese e comparso anche sui cartelloni pubblicitari alle rotonde  viareggine, è diventato il punto di riferimento per chi vuole comprare, vendere o affittare direttamente senza intermediari e senza commissioni ai cinesi e sul mercato sinofono o ai russi.

Un sito  studiato appositamente per chi vuole inserire il proprio annuncio e creare un ponte commerciale tra Italia e Cina o Italia e Russia  in una vetrina on-line di beni come immobili, auto, moto, yacht e imbarcazioni varie destinati a consumatori cinesi per chi vuole cedere o estendere le proprie attività o investimenti sul mercato estero o per chi vuole sviluppare investimenti sul mercato della Russia o delle ex repubbliche sovietiche.

Non solo beni luxury ma spazio anche alle offerte di lavoro, con l’apposita sezione dedicata a chi cerca un’occupazione. Tutte le offerte sono suddivise per genere (attività, immobili, professioni e servizi, beni di lusso) e per regione per affitti o compravendita che avverranno “subito e senza perdite di tempo”.

L’azienda che sta dietro al portale che gestisce gli annunci in tutta Italia è però viareggina, la Capital Communication Srl (del gruppo Capitalia) con sede in via Don Tazzoli 1/D. Si tratta della stessa agenzia di marketing e russicomunicazione pubblicitaria diretta dal general manager Claudio Barbieri che negli ultimi anni è stata a fianco del Carnevale di Viareggio, portando sui viali a mare  sponsor come Birra Forst e Peugeot Italia Decathlon, Gioellerie Fabiani, McDonald, Ngm, 50 Canale, Solaria e molti altri. Oltre a personaggi di rilievo del mondo dello spettacolo come Carlo Conti, Gerry Scotti e molti altri. La stessa che dopo il triplice colpo di cannone aveva avuto un contraddittorio a distanza con il sindaco Leonardo Betti circa le sue affermazioni sulla carenza di entrate da parte di sponsor privati per il Carnevale di Viareggio.

Ma visto che il mercato di cartapesta e coriandoli sembra voler guardare altrove, la Capital Communication ha deciso di tentare la carta russo-cinese rivolgendosi ai Paperoni del Volga o ai buyer dagli occhi a mandorla.

“La nostra missione – scrivono sul portale – è di sviluppare il miglior sito di annunci compra e vendi con poche ma semplici caratteristiche: un’interfaccia bilingue (russo/cinese e italiano) chiara e immediata, una garanzia di visibilità e divulgazione globale, la possibilità di entrare facilmente in contatto in uno dei mercati in maggior espansione come quello russo o quello cinese e la semplicità di inserimento e gestione degli annunci in piena autonomia da parte dell’utente”.

L’interrogazione del Movimento 5 Stelle. Sulla comparsa dei cartelli alla rotonda dell’Esselunga sulla via Aurelia è intervenuto anche il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle Max Bertoni.

“Ho seguito in parte la storia al suo inizio, in discussione in un Consiglio Comunale nel 2009-2010. Si era trovato – mi pare di ricordare – l’escamotage facendo passare il cartello come mero indicatore di chi si occupava della manutenzione dell’aiuola presente nella rotonda.


Detto questo li non c’è nessun rimando a chi fa manutenzione (ma una volta non era l’Esselunga?) e sembra proprio essere pubblicità pura”.

Bertoni, durante il Consiglio Comunale di mercoledì 7 Maggio, chiederà spiegazione in modo ufficiale tramite interrogazione.

 

(Visitato 345 volte, 1 visite oggi)

Lascia un commento